Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Verden, granate e magneti

Categories: RESIDUATI BELLICI IN GERMANIA

26/02/2017 Germania, Bassa Sassonia, Verden (Aller)

Un 20-enne, munito di magnete pesca dal fiume Aller una granata inesplosa, risalente alla seconda guerra mondiale. Sul Posto giunge la Polizia che identifica l’ordigno, si tratta di una bomba da mortaio. Questa è un’attività molto pericolosa, rammarica che molti ragazzi siano interessati a queste attività. I genieri di mezza Europa ancora oggi continuano ad allertare i civili dei pericoli, (invisibili) prodotti dai residuati bellici sollecitati (spostati, sollevati, smossi, etc). Ma non basta, non è sufficiente. In pochi giorni  ordigni risalenti a guerre del passato hanno ferito in Spagna, Francia e Olanda, ma le notizie forse non giungono tra i gruppi di chi pratica questi pericolosi hobby. Risulta ovvio che una cima legata ad una calamita e calata in un corso d’acqua esistente ai tempi delle guerre mondiali potrebbe smuovere un residuato bellico, ma nessuno regolamenta questa rischiosa attività.

Fonte: ndr.de

Ein Angler hat aus der Alten Aller, einem Flussabschnitt der Aller im Landkreis Verden, eine Mörsergranate aus dem Wasser gefischt. Wie die Polizei am Mittwoch mitteilte, war der 20-Jährige in Langwedel mit einer Magnetangel auf der Suche nach metallenen Schätzen, als er die 18 Zentimeter lange Granate aus dem Wasser zog.

001a-3

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
moerser102_v-vierspaltig