Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Un razzo inesploso nel cassonetto provoca un incendio al Lido di Venezia

Categories: Bonifica perché,Editoriali

PadovaTrevisoVicenzaVeronaRovigoBelluno

Venezia-Lido di Venezia

E.P.

Incendio all’alba, all’interno di un camion di Veritas che stava svuotando i cassonetti del vetro plastica e lattine. Poco prima che le fiamme si sviluppassero, l’autista ha sentito un’esplosione all’interno del compattatore, probabilmente causata dallo scoppio di un razzo di segnalazione nautica buttato nel cassonetto. L’autista, come spiega Veritas in una nota, si è fermato nel tratto di strada davanti al Casinò e ha immediatamente avvisato i vigili del fuoco che hanno raggiunto il mezzo, che nel frattempo aveva scaricato i materiali raccolti. Dopo che i pompieri hanno spento le fiamme, il camion è tornato nel cantiere mentre sono intervenuti i mezzi di Veritas per ripulire la strada. Non è la prima volta che i razzi di segnalazione gettati tra i rifiuti provocano incendi e danni ai mezzi di Veritas, con grave rischio anche per le persone. Lo scorso anno un’addetta alla cernita del vetro plastica e lattine nell’impianto della società controllata Eco-ricicli è rimasta ustionata a un braccio dallo scoppio appunto di un razzo: solo le protezioni che indossava le hanno evitato conseguenze molto più serie. Tre anni fa a Pellestrina si era verificato un incidente analogo: la prontezza di riflessi dell’autista aveva sventato l’incendio di un camion per lo svuotamento dei cassonetti, al cui interno era appunto esploso un razzo. Senza dimenticare che proprio lo scoppio di un razzo aveva fatto incendiare il nuovo impianto degli ingombranti della stessa società Ecoprogetto, distruggendolo completamente. Ancora una volta, aggiunge Veritas, alcuni cittadini dimostrano la totale mancanza di rispetto nei confronti dell’ambiente e dei lavoratori dell’igiene urbana, buttando tra i rifiuti ogni cosa. L’elenco degli abbandoni è molto nutrito: dagli animali morti ai sacchi con gli scarichi di fognatura, dai rifiuti speciali e pericolosi ai razzi di segnalazione.

Foto-Fonte: https://nuovavenezia.gelocal.it/venezia/cronaca/2021/03/16/news/un-razzo-inesploso-nel-cassonetto-provoca-un-incendio-al-lido-di-venezia-1.40032842

Valle d’AostaPiemonteLiguriaLombardiaTrentino-Alto AdigeVeneto,

Friuli-Venezia GiuliaEmiliaRomagnaToscanaUmbriaMarcheLazioAbruzzoMolise

CampaniaPugliaBasilicataCalabriaSiciliaSardegna

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
image