Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Recuperate tre bombe inesplose della Prima Guerra Mondiale

Categories: Bonifica perché

Marina Militare

Esercito Italiano

Massa CarraraFirenzePratoPistoiaLivornoGrossetoArezzoSienaPisa

Lucca

di Guido Casotti

Presenti anche la Polizia Municipale, Croce Verde di Porcari e l’ufficio protezione civile comunale. Gli ordigni sono prima stati estratti dall’acqua e poi trasferiti sulla terraferma per essere analizzati. Solo a seguito della verifica si è accertato che le “bombarde” risalenti alla Prima Guerra Mondiale erano scariche. La zona era già stata circoscritta a scopo precauzionale, ma alla fine non c’è stato bisogno di far brillare le bombe, che sono state recuperate e messe in sicurezza. L’allarme era scattato grazie alla segnalazione di un cittadino, che aveva notato uno strano oggetto affiorare dal canale Rogio e che presentava tutto l’aspetto di una bomba inesplosa. L’uomo ha immediatamente denunciato il ritrovamento facendo scattare il pano di emergenza. La zona è stata transennata e questa mattina è giunta sul posto le squadre specializzate nel recupero in acqua e nella gestione di ordigni bellici. I sommozzatori della Marina Militare si sono messi al lavoro trasportando a terra con cura le tre bombe, che sono state prese in consegna dai militari del Reparto Genio Pontieri, i quali hanno verificato che si trattava di ordigni scarichi. L’operazione è durata circa un paio d’ore.

Foto-Fonte: http://www.noitv.it/2019/07/recuperate-tre-bombe-inesplose-della-prima-guerra-mondiale-281901/

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
BOMBE