Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Pordenone, una giostra bellica tra primo e secondo conflitto mondiale

Categories: Bonifica perché

Esercito Italiano

UdineGoriziaTrieste

Pordenone-San Martino al Tagliamento

Artificieri del 3° Reggimento Guastatori di Udine (Comando Forze Operative Nord di Padova) intervengono sul greto del fiume Meduna a causa del rinvenimento di quattro ordigni bellici trovati in varie località della Provincia. Una granata Sipe è stata segnalata da un agricoltore di Sant’Osvaldo (San Martino al Tagliamento). Stesso Comune e nei pressi del torrente Rupa un pescatore trova una mina italiana V1. A Pravisdomini un contadino mentre ara il campo tra la terra smossa nota una granata d’artiglieria da 75 mm e risalente alla prima guerra mondiale. In località Comazan (Frisanco) un escursionista trova una bomba a mano Srcm risalente all’ultimo conflitto mondiale. In località Case Sparse (Cavasso Nuovo) è stata distrutta una bomba a mano Oto risalente alla seconda guerra mondiale.

È importante ricordare che, in casi analoghi, è fondamentale evitare di avvicinarsi a congegni esplosivi per la loro potenziale pericolosità e informare immediatamente le Forze di Polizia

Valle d’AostaPiemonteLiguriaLombardiaTrentino-Alto AdigeVeneto,

Friuli-Venezia GiuliaEmiliaRomagnaToscanaUmbriaMarcheLazioAbruzzoMolise

CampaniaPugliaBasilicataCalabriaSiciliaSardegna

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
100570175_1090013911374048_4395685799509622784_n