Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Nel cantiere spunta un ordigno bellico: si prepara la rimozione

Categories: Bonifica perché

FirenzePratoLuccaPistoiaLivornoGrossetoArezzoSienaPisa

Massa CarraraMontignoso

9 maggio 2019 – E’ saltato fuori all’improvviso sotto gli occhi stupiti di una squadra di operai al lavoro in un cantiere edile. Dal terreno è sbucato un ordigno bellico risalente a quanto pare alla seconda guerra mondiale: è rimasto sotto terra per 70 anni fino a quando ieri poco le 15 a riportarlo in superficie è stata la ruspa al lavoro nelle villette in costruzione in via dell’Aretino al Cinquale, a poche centinaia di metri dall’aeroporto. Sono stati gli stessi operai ad avvertire il direttore del cantiere della scoperta fatta nel corso degli scavi intorno alle villette; immediata anche la telefonata al 113 della polizia per informare le forze dell’ordine del ritrovamento. Sul posto sono arrivate due pattuglie delle volanti che come prima cosa hanno messo in sicurezza l’ordigno (a quanto pare un proiettile di medio calibro) in modo che nessuno potesse avvicinarsi. Sul momento non è stato necessario provvedere all’evacuazione della zona proprio perchè la situazione non lo richiedeva: come unica precauzione sono stati allontanati alcuni passanti e una famiglia arrivata in zona proprio per prendere visione delle villette in costruzione. Nei prossimi giorni verrà organizzata la rimozione dell’ordigno da parte degli artificieri. In corso le procedure del caso da parte degli uffici della Questura sulle base di quanto rilevato ieri dagli agenti delle volanti. non è affatto infrequente trovare residuati bellici nella zona del Cinquale dove nel periodo della guerra passava la Linea Gotica: qui sono stati vissuti aspri combattimento e si sono verificati numerosi, disastrosi, bombardamenti. Molte bombe (sia di aereo che di artiglieria) sono rimaste inesplose sotto terra per anni, prima di essere riportate alla luce in occasione di lavori pubblici o cantieri edili, come nel caso di ieri via dell’Aretino.

Foto-Fonte: https://www.lanazione.it/massa-carrara/cronaca/ordigno-bellico-cantiere-1.4580939

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
immagini.quotidiano