Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

LO SBARCO DI ANZIO

Categories: Bonifica perché

Lo sbarco ad Anzio rappresenta nelle intenzioni angloamericane la soluzione strategica per sbloccare l’impasse di Cassino e raggiungere prima possibile Roma. Le manovre per il momento sono  condotte da L’ottava Armata Britannica, che deve allungarsi e procedere verso il versante adriatico e la Quinta Armata, che al contrario è impegnata senza successo sul fronte di Cassino.

22/1/44- Il VI Corpo d’Armata USA, posto al Comando del gen. John Lucas, sbarca ad Anzio. La sorpresa tedesca è completa.  La VI Armata ha un compito preciso da potare a termine. Deve conquistare nel più breve tempo possibile dei varchi tattici che le permetta di isolare le linee di rifornimento tedesche ancora efficienti tra i Comandi di Roma e il fronte di Cassino. Imponendo prima una resa ed infine la ritirata della 10ª Armata Tedesca. Disimpegnando definitivamente la V Armata, a quel punto libera anch’essa di viaggiare verso la Capitale. Lucas nelle prime 12 ore tra Anzio e Nettuno  sbarca quasi 50 mila uomini e circa 20.000 Mezzi d’assalto. Lo sbarco è un successo. Ma il gen.le Lucas inspiegabilmente decide di trincerarsi sulle spiagge. Non considerando la sua superiorità militare, rispetto a quella del nemico. È un gravissimo errore. I tedeschi infatti smaltita la sorpresa assemblano la 14à Armata per porla al Comando del Gen.le Hans Georg von Mackensen.

 03/2/44- I tedeschi sferrano il primo contrattacco, a cui seguirono altri attacchi per tutto il mese di febbraio.

15/2/44- Pesante bombardamento aereo che polverizza l’Abbazia di Monte Cassino.

16/2/44- Mackensen lancia un contrattacco che si protrae fino al 19 febbraio ed è sul punto di ricacciare la VI Armata in mare.

23/2/44- Lucas è sostituito dal gen. Truscott. È tardi, non serve a nulla. La situazione operativa inevitabilmente compromessa e non più risolvibile in breve tempo. Le forze contrapposte, si fronteggiano senza incidere sul quadro strategico. Servirà conquistare Cassino, per sbloccare la situazione. In Pratica: La VI armata doveva liberare la V impegnata sul fronte di Cassino. Ma al contrario sarà la V a sbloccare la VI e a condurla attraverso la Casilina alla liberazione della Città Eterna.

anzio

anzio_3 anzio_4 anzio_5 anzio_6

anzio_7 anzio_8 anzio_9 anzio_10

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
anzio_2