Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

L’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra fa visita a prefetto e sindaco

Categories: Editoriali

L’ Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra (ANVCG) tutela le vittime civili di guerra, le loro famiglie, promuove la cultura della pace e la sensibilizzazione dell’opinione pubblica sui tragici effetti delle guerre sulle popolazioni civili. Il neo eletto consiglio della sezione ANVCG di Pesaro, rappresentato dal presidente Davide Venturi, dal vicepresidente Goffredo Guerra, dai Consiglieri Lucilla Venturi e Paola Bugo e dall’impiegata Simona Cicioni, ha voluto incontrare le massime autorità locali, iniziando l’8 aprile con la visita al Palazzo del governo, prima associazione ad essere ricevuta ufficialmente da Vittorio Lapolla: il Prefetto è stato molto cordiale e attento alle tematiche e alle istanze delle vittime civili di guerra presentate dal Presidente provinciale, Davide Venturi. E’ stato ricordato l’annoso problema dei residuati bellici inesplosi disseminati sul suolo italiano (ogni anno in Italia sono rinvenuti circa 60.000 ordigni potenzialmente attivi) che ancora oggi causano gravi feriti. Al Prefetto sono stati consegnati alcuni libri pubblicati da ANVCG e la pubblicazione “Un cammino illuminante” del Cavaliere di Gran Croce Cesare Venturi, Presidente Emerito della Sezione di ANVCG di Pesaro. Gli è stato inoltre consegnato lo Statuto di ANVCG, facendo riferimento alla nuova figura del Promotore di Pace e materiale per la promozione della campagna internazionale “Stop alle bombe sui civili” promossa dalla rete INEW, di cui ANVCG è promotrice e coordinatrice per l’Italia per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle sofferenze dei civili nei conflitti armati. Venturi ha poi spiegato le attività che la Sezione provinciale ANVCG di Pesaro e Urbino ha effettuato sul territorio, in particolare la collaborazione con l’Istituto Mengaroni e la menzione speciale al concorso nazionale ANVCG/MIUR Vittime Civili di Guerre Incivili “ in occasione della seconda giornata Nazionale delle vittime civili delle guerre e dei conflitti nel mondo. Il Prefetto si è detto molto sensibile al mondo del terzo settore, assicurando la massima collaborazione e disponibilità. Successivamente, l’11 aprile il sindaco di Pesaro Matteo Ricci ha accolto una delegazione della Sezione ANVCG Pesaro. È stata un’occasione per presentare il nuovo assetto dell’associazione e le campagne “Stop alle bombe sui civili” e “Conoscere per Riconoscere” sui residuati bellici. Si sono anche poste le basi per una eventuale, futura, collaborazione tra la sezione pesarese dell’Associazione Vittime Civili di Guerra e il Comune di Pesaro per lo svolgimento di specifiche iniziative sulla pace. Il Sindaco, Promotore di Pace, ha voluto inoltre testimoniare la sua personale adesione alla campagna di sensibilizzazione “Stop bombing towns and cities” per la difesa dei diritti umani delle popolazioni civili in conseguenza di guerre e conflitti armati. ANVCG Pesaro ringrazia sentitamente il Prefetto e il Sindaco per la cortesia e la sensibilità mostrata.

Foto-Fonte: https://www.viverepesaro.it/2019/04/17/lassociazione-nazionale-vittime-civili-di-guerra-fa-visita-a-prefetto-e-sindaco/726686/

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
493678_CfakepathconilSindaco_ralf