Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

È fermato per ebrezza, ma in casa gli trovano un arsenale dell’ultima guerra mondiale

Categories: RESIDUATI BELLICI IN POLONIA

13/02/2016 Polonia, Bassa Slesia, Jelenia Góra

La polizia della città ferma un 49-enne, armato di machete e in grave stato d’ebbrezza. Durante la perquisizione dell’appartamento dell’uomo la polizia trova materiale bellico: granate d’artiglieria, bombe da mortaio, bombe a mano e altre munizioni. Tutto materiale risalente all’ultimo conflitto mondiale. L’uomo si giustifica spiegando che le bombe le ha trovate per mezzo di un rivelatore di metalli. Gli agenti allertano gli artificieri e insieme all’uomo si recano sul posto confidato dal fermato. I genieri trovano altri ordigni inesplosi. I militari, ricordano di : non toccare, non spostare o sollevare ordigni bellici. Intanto l’uomo fermato è stato denunciato e rischia una pena di otto anni.

Foto: jeleniagora.naszemiasto.pl

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
56bdf9af6c7d2_o,size,933x0,q,70,h,6481ca