Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Candelotti abbandonati Un carabiniere si ferisce

Categories: Bonifica perché

Non bastassero i residuati bellici, anche quelli di cava contribuiscono a rendere difficile la vita degli addetti alla sicurezza. Lo dimostra l’incidente capitato ieri mattina a un carabiniere della stazione di Cevo, rimasto lievemente ferito dall’improvvisa mini esplosione di un vecchio candelotto di dinamite. Faceva parte di un gruppo di tre vecchi ordigni da cava, appunto; molto vecchi e mal conservati, che qualche idiota ha pensato di abbandonare all’altezza dell’incrocio tra la provinciale 294 e la strada che sale da Molbeno, sul territorio di Malonno. Un passante li ha notati e ha avvisato il 112. La Compagnia di Breno ha inviato sul posto una pattuglia cevese, e mentre uno degli agenti controllava il materiale un candelotto «instabile» ha prodotto una fiammata che fortunatamente lo ha solo ustionato leggermente alle mani. Poco dopo il tutto è stato fatto brillare in una cava capontina dagli artificieri saliti da Brescia. L.FEBB.

Leggi l’articolo integrale sul giornale in edicola
Fonte: http://www.bresciaoggi.it/territori/valcamonica/candelotti-abbandonatiun-carabiniere-si-ferisce-1.5043641
Foto: Archivio (La Voce di Manduria)

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
hsGetImage-5-300x182