Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Budrio, trovate bombe vicino alla Chiesa di Santa Maria e San Biagio di Cento

Categories: Bonifica perché

Esercito Italiano

Forlì-CesenaRavennaModenaRiminiFerraraReggio EmiliaParmaPiacenza

BolognaBudrio

Gabriele Tassi

Budrio (Bologna), 24 maggio 2020 – Il ritrovamento ha rischiato di mandare a monte una delle prime messe dopo il lockdown.  L’altro giorno sono state rinvenute 5 bombe a mano di fabbricazione tedesca e una bomba a mano di fabbricazione inglese nei pressi della chiesa di Santa Maria e San Biagio di Cento, Via Passo Pecore 25 nel comune Budrio. La scoperta degli ordigni risalenti alla Seconda Guerra Mondiale è avvenuta in seguito a uno scavo per lavori a un acquedotto da parte di Hera. Grazie all’intervento dei genieri dell’Esercito, ieri la zona è stata messa in sicurezza e recintata per il reggio di 5 metri. L’intervento verrà ultimato nei prossimi giorni con l’ausilio di un escavatore militare per essere certi che non vi siano altri ordigni nascosti dalla terra. Questo tipo di interventi dei genieri dell’Esercito (nuclei CMD Conventional Munition Disposal – Bonifica di munizionamento Convenzionale) del Reggimento Genio Ferrovieri dell’Esercito Italiano in concorso alla prefettura di Bologna, viene disposto dal Comando Forze Operative Nord di Padova deputato alla gestione dei concorsi militari in tempo di pace nell’area centro-settentrionale della Penisola.

Foto-Fonte: https://www.ilrestodelcarlino.it/bologna/cronaca/bombe-budrio-1.5164058

È importante ricordare che, in casi analoghi, è fondamentale evitare di avvicinarsi a congegni esplosivi per la loro potenziale pericolosità e informare immediatamente le Forze di Polizia

Valle d’AostaPiemonteLiguriaLombardiaTrentino-Alto AdigeVeneto,

Friuli-Venezia GiuliaEmiliaRomagnaToscanaUmbriaMarcheLazioAbruzzoMolise

CampaniaPugliaBasilicataCalabriaSiciliaSardegna

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
download