Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Bomba day il 20 in valle S. Felicita, ordigno bellico da far brillare

Categories: Bonifica perché

ROMANO D’EZZELINO – Il bomba day è fissato per venerdì 20 gennaio. Dalle 7 del mattino sino alla fine delle operazioni, la Valle Santa Felicita, tra i comuni di Romano d’Ezzelino e di Borso del Grappa, dovrà essere interamente sgomberata da persone, cose e animali che possano essere a rischio per l’esplosione dell’ordigno a presunto caricamento speciale. Si tratta di un ordigno bellico, come informa la Prefettura, che verrà neutralizzato dall’intervento degli artificieri del Nucleo Eod del Centro Tecnico Logistico Interforze Nbc di Civitavecchia, con il concorso del Comando del 2° Reggimento Genio Guastatori di Trento. Per garantire la sicurezza delle operazioni verrà sgomberata un’area di 800 metri di raggio dal punto in cui è stato trovato l’ordigno, nel fondovalle lungo il percorso che porta tanti escursionisti a salire verso il Grappa: nell’area, che inizia subito dopo la location dell’albergo trattoria Dalla Mena di Sergio Dussin, sarà vietato qualsiasi accesso fino al termine delle attività di bonifica. Inoltre viene sospesa anche la circolazione sui sentieri di accesso all’area di brillamento, i sentieri 52, 53 e 54 in provincia di Vicenza, e 70, 80, 100 in provincia di Treviso.

FotoFonte: http://www.ilgazzettino.it/vicenza_bassano/bassano/bomba_day_ordigno_bellico_artificieri_valle_santa_felicita_romano_d_ezzelino_borso_del_grappa-2203392.html

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
Il presidente il Banca Popolare di Vicenza, Gianni Zonin, durante la presentazione della mostra "L'Ottocento e il Primo Novecento nella collezione Banca Popolare di Vicenza", che si inaugura nella sede istituzionale di Palazzo Thiene di contra' Porti, a Vicenza, 05 dicembre 2014. 
ANSA/DAVIDE BOLZONI