Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Boiry-Saint-Martin, un deposito di munizioni interrate a meno 20 metri

Categories: RESIDUATI BELLICI IN FRANCIA E BELGIO

10/10/2016 Francia, Nord-Passo di Calais, Passo di Calais, Boiry-Saint-Martin

Nel 1991 un cedimento del terreno mette in luce nei pressi della D32 un grande deposito di munizioni composto da granate inesplose risalenti alla prima guerra mondiale. Gran parte delle granate, adagiate ad una profondità di meno 20 metri, risultano a gas o a caricamento chimico aggressivo e persistente. Già a quei tempi gli involucri dei proietti si presentano deteriorati perciò gli amministratori comunali decidono nel 1997 di bloccare il sito per mezzo di terra e massi. Oggi il sig. Marcel Chartrez uno storico del luogo si chiede se i gas bloccati da sottili diaframmi o semplici contenitori non abbiano creato inquinamento nei campi del posto. Quesito che il professore potrebbe appagare chiedendo al riguardo lumi all’associazione ambientale, Robin des Bois (Mosa). Tuttavia la Prefettura chiarisce che la situazione è costantemente monitorata e che la sicurezza è sotto controllo.

Fonte: lavoixdunord.fr

Foto: Archivio

Aujourd’hui, l’ensemble des services de sécurité (service de déminage, SDIS [service départemental d’incendie et de secours], Protection civile) ont connaissance de ce dépôt et en assurent un suivi. Régulièrement, les services de la Sécurité civile effectuent un déplacement sur site pour s’assurer que la sécurisation est bien maintenue  », précise la préfecture.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
tumblr_inline_o6m26yjc5j1the7sl_1280