Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Bari: Stop Bombe sui civili, due febbraio

Categories: Editoriali

Con la Legge n.9 del 25/01/2017 il Parlamento italiano, su impulso dell’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra e del MIUR, ha istituito per il 1° febbraio la “Giornata Nazionale delle Vittime Civili delle guerre e dei conflitti nel mondo” al fine di conservare la memoria delle vittime civili di tutte le guerre e di tutti i conflitti nel mondo, nonché di promuovere la cultura della pace e del ripudio della guerra.

In occasione della I^ Giornata Nazionale delle Vittime Civili delle guerre e dei conflitti nel mondo, giovedì 1° e venerdì 2 febbraio presso la Sala Consigliare della Città Metropolitana di Bari, docenti e studenti degli istituti IISS Elena di Savoia-Piero Calamandrei, IISS Panetti-Pitagora, I.P.S.S.S.S. Severina De Lilla e IISS Gorjux Tridente Vivante hanno assistito alla Conferenza “Stop bombe sui civili”. Un Convegno organizzato dall’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra, Patrocinato da Regione Puglia, Città Metropolitana, dal Comune di Bari, dal Primo Municipio e Università di Bari. La due giorni è stata moderata dal Dott. Enzo Potenza e da Giovanni Lafirenze Referente del Dipartimento OBI dell’ANVCG. Hanno relazionato Il Senatore Giovanni Procacci, il Consigliere Delegato alla Rete scolastica del territorio metropolitano, Edilizia scolastica e Patrimonio, Vito Lacoppola, il vicesindaco del Comune di Bari Pierluigi Introna, il senatore Giovanni Procacci, Waldemaro Morgese, saggista, editorialista e scrittore, Luigi Nacci Presidente Provinciale ANVCG, Santa Vetturi, Presidente dell’Associazione Culturale “Virtute e Canoscenza”, membro del Dipartimento Ordigni Bellici Inesplosi, Letizia Carrera, del Dipartimento Studi Umanistici dell’Università di Bari; Sebastiano Nino Fezza, ex cinereporter RAI, lo storiografo Andrea Di Marco, Ilaria Decimo, Presidente Regionale Puglia della Croce Rossa, Giulia Negro, Referente Regionale di Medici Senza Frontiere.

Primo febbraio

DSCN0031 DSCN0033 DSCN0035 DSCN0037

DSCN0038 DSCN0039 DSCN0040 DSCN0042

DSCN0045 DSCN0046 DSCN0048 DSCN0049

DSCN0052 DSCN0055 DSCN0057 DSCN0058

DSCN0059 DSCN0060 DSCN0061 DSCN0062 DSCN0064 DSCN0065 DSCN0068 DSCN0069

DSCN0073 DSCN0075 DSCN0076 DSCN0077 DSCN0078 DSCN0079 DSCN0085 DSCN0087

DSCN0112 DSCN0114 DSCN0115 DSCN0116

DSCN0117 DSCN0120 DSCN0122 DSCN0123

DSCN0132 DSCN0136 DSCN0137

DSCN0207 DSCN0208 DSCN0214 DSCN0215

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
DSCN0214