Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Attentato del 2014 a Nigde (Turchia), i media ipotizzano siano state utilizzate granate di fabbricazione svizzera

Categories: Editoriali

A dare la notizia è la RTS (Radio Télévision Suisse), durante l’attentato del 2014 a Nigde, in Turchia, i terroristi avrebbero utilizzato bombe a mano di fabbricazione svizzera: HG85 e OHG92 SM8-03 SM6-03. I jihadisti per quell’attentato sono condannati all’ergastolo. Il produttore di quelle munizioni si è così difeso: << Le armi non sono state vendute direttamente ai terroristi>>. L’inchiesta della fonte precisa che il produttore svizzero avrebbe venduto nel 2003, 250.000 ordigni a Emirati Arabi Uniti, parte del materiale bellico ha prima varcato la frontiera della Giordania, infine il materiale svizzero ha compiuto il suo giro raggiungendo la Siria, quindi i jihadisti che avrebbero consegnato parte del materiale al gruppo terroristico della strage di Nigde.

Fonte: rts.ch

Des grenades suisses ont été utilisées dans un attentat de l’EI en Turquie

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
7910594