Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Anche quest’anno gli Atleti gridano al mondo: “Stop alle bombe sui civili”

Categories: Editoriali

Lunedì 15 luglio, Olimpic Center Bari, ore 21.30

Finale torneo di calcio: Cannonieri per la paceun goal per Tripoli.

La seconda edizione del torneo di calcio a 5 “Cannonieri per la pace”, quest’anno intitolato: un goal per Tripoli, è giunto alla finale che si disputerà all’Olimpic Center di Bari, lunedì 15 luglio (ore 21,30-23,30). Un mini campionato primaverile/estivo, organizzato dall’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra, strettamente collegato alla Campagna Stop alle bombe sui civili ( Parte dell’iniziativa internazionale “stop bombing towns and cities” contro l’impiego delle armi esplosive nelle guerre che si svolgono nelle città) patrocinato dall’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, dal Centro Internazionale di Alti Studi Agronomici Mediterranei CIHEAM Bari e dalla Croce Rossa Italiana. Importanti i partenariati con l’Alumni Network del CIHEAM Bari e con l’Associazione sportiva Agebeo football Club. Le squadre che si sono contese le finali sono: Afghanistan, Siria, Mediterraneo Senior, Yemen, Libia e Mediterraneo Junior. Ad indossare le maglie dei team sportivi citati gli atleti del CIHEAM Bari provenienti da Algeria, Egitto Italia, Kosovo, Libano, Marocco, Palestina, Serbia, Spagna, Tunisia, Turchia e, addirittura, Brasile. Il Girone è stato vinto dalla Siria, il premio Fair play è della Libia. Due capicannonieri Marco Rafaschieri (Siria) e Bouaicha Oussama (Mediterraneo Senior); miglior portiere Marcello Rigano (Siria). Lo sport unisce nelle vittorie e nelle sconfitte e, se orientato a unirsi contro le guerre, le mine, gli ordigni inesplosi, diviene un importante messaggio di pace. (Bari Calcio e Nazionale Italiana Pallacanestro Femminile Sorde).

Giovanni Lafirenze

 66242714_714897752300550_7057891634070945792_n 66277809_482056289229647_7273761539385982976_n 66283522_355467748462439_6931271020317769728_n 66393633_402668603681102_5245179495425507328_n 66467878_2334448823303810_287326693557796864_n 66473027_849466185419893_716927855287599104_n 66484738_324828045125252_5190615689731244032_n 66674038_2110779282558277_6777013760893648896_n

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
66277809_482056289229647_7273761539385982976_n