Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Viašeŭka, esplode residuato bellico due morti un ferito

Categories: Bonifica perché,ultime

25/03/2016 Bielorussia, Minsk, Berezinsky, Viašeŭka

Il padre invita i bambini ad andare a giocare altrove, lui è indaffarato a svolgere altre faccende. I ragazzini: Sasha, (7anni) Bob (8 anni) e Vanya (10), non perdono tempo e raggiungono un campo agricolo dove divertirsi, è quasi sera, ma non importa, ad un tratto Vanya trova un residuato bellico risalente alla seconda guerra mondiale. I bambini iniziano a fantasticare i racconti degli anziani del villaggio e magari, chissà ad identificare l’oggetto trovato con le notizie di guerra attuali. Ed è forse per questa ragione che Bob con violenza, scaglia una pietra in direzione della bomba. è subito imitato da Sasha. Le pietre una dopo l’altra piombano sul residuato bellico. Un sasso centra la bomba che esplode. Sasha e Bob, sono travolti da schegge, pietre e terreno, per i due piccoli non c’è più nulla da compiere. Vanya, sebbene ferito ad una gamba riesce a giungere a casa e dare l’allarme dell’incidente subito dai fratelli. I genitori si recano sul posto, sembra un incubo, ma così non è, tra fumo, agre odore di zolfo e terreno impregnato di sangue il padre, la madre, vedono stesi al suolo i corpi straziati di Sasha e Bob.

Foto: people.onliner.by

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
b86de461567f159b7ea59eb6fa12e23d