Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Vado Ligure, i quattro ordigni bellici trovati nel fondale sono stati fatti brillare

Categories: Bonifica perché

Marina Militare

ImperiaGenovaLa Spezia

SavonaVado Ligure

Il Nucleo SDAI (Sminamento Difesa Antimezzi Insidiosi) della Marina Militare  ha fatto brillare oggi i quattro ordigni bellici ritrovati nello specchio acqueo antistante Vado Ligure. L’operazione, che ha visto l’intervento di una squadra di sei militari insieme ai sommozzatori della Guardia Costiera di Savona, è iniziata martedì mattina con l’esplosione di una bomba d’aereo, probabilmente risalente alla Seconda Guerra Mondiale, ed è stata poi sospesa a causa delle condizioni del mare che rendevano difficoltosa e rischiosa la detonazione degli altri ordigni. Nell’area di mare antistante Vado Ligure erano, infatti, già stati identificati altri tre reperti bellici durante le attività di perlustrazione dei fondali svolte dal nucleo specialista durante la scorsa settimana. L’intervento del Nucleo, perfettamente riuscito, è proseguito nella mattinata odierna, con il brillamento dei tre proiettili di artiglieria, anch’essi risalenti al secondo conflitto mondiale, ritrovati in prossimità della diga del porto di Vado Ligure. Le operazioni si sono svolte a più di due miglia dalla costa, sotto la supervisione della motovedetta CP 604 della Capitaneria di Porto di Savona e del battello pneumatico di Locamare Loano, che hanno vigilato sul rispetto del divieto di navigazione nell’area di bonifica, e con la presenza a bordo di un assistente sanitario.

(Nucleo Sdai La Spezia)

Fonte: https://www.lastampa.it/savona/2020/01/29/news/vado-ligure-i-quattro-ordigni-bellici-trovati-nel-fondale-sono-stati-fatti-brillare-1.38398425

È importante ricordare che, in casi analoghi, è fondamentale evitare di avvicinarsi a congegni esplosivi per la loro potenziale pericolosità e informare immediatamente le Autorità Portuali

Foto: Archivio

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
marina-militare-mina.3