Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Trovato un ordigno bellico a Cinisi, era sepolto nel terreno di casa

Categories: Bonifica perché

Ha trovato sepolto nel suo terreno a Cinisi, in provincia di Palermo, un proiettile di artiglieria, probabilmente della Seconda Guerra Mondiale. E’ stato Marco Vitale, dipendente dell’aeroporto Falcone Borsellino, a denunciare ai carabinieri la presenza dell’ordigno lungo 40 centimetri e di circa 10 centimetri di diametro. I militari intervenuti hanno messo in sicurezza la zona in attesa del sopralluogo che sarà effettuato oggi dal nucleo artificieri di Palermo. Nessun disagio per i residenti e il traffico. L’ordigno verrà fatto brillare in sicurezza. Lo scorso gennaio un’altra bomba venne ritrovata nell’area limitrofa al Castello a Mare e al porto di Palermo. Nella mattina di domenica 31 l’ordigno venne disinnescato da parte dell’esercito, facendo evacuare oltre tremila persone dal centro storico di Palermo. La bomba aveva un peso di 600 libbre, circa 270 chili, e veniva usata dagli Americani per bombardare porti e linee ferroviarie. L’ultima fase dell’operazione è stata il carico della bomba su un mezzo di trasporto del Comune appositamente attrezzato che ha poi lasciato la città sotto scorta dei carabinieri, del 118, de vigili del fuoco e della polizia municipale. L’ordigno poi è stato fatto brillare in un poligono militare a Piano dell’Occhio.

Fonte: http://palermo.gds.it/2016/04/06/trovato-un-ordigno-bellico-a-cinisi-era-sepolto-nel-terreno-di-casa_496696/

Foto: Archivio

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
215499_w1024h576q75v6339_440_008_4682859_mis16jch_B