Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Trovato ordigno bellico nel campo

Categories: Bonifica perché

Un ordigno bellico risalente alla seconda guerra mondiale è stato ritrovato nella mattinata di venerdì scorso in un campo agricolo nelle campagne della frazione Tonengo di Mazzè. Si tratta di una bomba a mano con la spoletta parzialmente rimossa, perfettamente funzionante e quindi in grado di esplodere. Per fortuna l’agricoltore che l’ha ritrovata ha avvisato subito i carabinieri della stazione di Caluso, che hanno messo in sicurezza la zona e richiesto l’intervento del nucleo artificieri dei carabinieri di Torino. Gli esperti dell’Arma hanno poi fatto brillare l’ordigno, in una cava poco distante. Si tratta del secondo ritrovamento di residuati bellici nel giro di un anno nel calusiese. La scorsa primavera in un campo agricolo situato in via San Rocco, nelle campagne della frazione Rodallo di Caluso era stato sempre un agricoltore a ritrovare una bomba della grandezza di circa di circa mezzo metro. Questo tipo di ordigni veniva lanciato dagli arei in fase di ricognizione durante la seconda guerra mondiale per danneggiare le vie di comunicazione. Gli ordigni bellici, nonostante siano passati settant’anni, sono pericolosissimi e alcuni di loro sono perfettamente in grado di esplodere. Per questo, quando si trovano, non devono essere spostati, ma vanno chiamate subito le forze dell’ordine (l.m.)

Fonte: http://lasentinella.gelocal.it/ivrea/cronaca/2016/06/06/news/trovato-ordigno-bellico-nel-campo-1.13616458

Foto: lasentinella.gelocal.it

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
image