Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Terzigno, rinvenuto ordigno probabilmente risalente alla seconda guerra mondiale. Il Sindaco: “Stiamo lontani da quella zona”

Categories: Bonifica perché

SalernoAvellinoCasertaBenevento

NapoliTerzigno

di Emanuela Castelli

Paura in via San Felice, nel comune del napoletano. Proprio qui, infatti, è stato rinvenuto un ordigno, probabilmente risalente alla seconda guerra mondiale. Prontamente intervenuti sul posto i Carabinieri del Comune e quelli della Compagnia di Torre Annunziata, allo scopo di garantire la sicurezza e l’incolumità dei cittadini. A breve giungeranno sul luogo del ritrovamento gli Artificieri dell’Arma da Napoli, che valuteranno la pericolosità dell’ordigno ed il modo di disinnescarlo, scegliendo probabilmente il luogo più adatto in cui farlo brillare. Non è la prima volta che il comune del napoletano è interessato da ritrovamenti del genere: era accaduto già nell’ottobre del 2011 e, più recentemente, nel giugno del 2017. Ad annunciare il ritrovamento bellico è stato il sindaco di Terzigno, Francesco Ranieri. Ranieri, durante una diretta sul suo profilo Facebook atta ad informare i cittadini in merito all’andamento dell’epidemia da coronavirus sul territorio comunale, ha comunicato il ritrovamento dell’ordigno, invitando la popolazione a stare lontani dalla zona.

Fonte: https://napoli.zon.it/terzigno-rinvenuto-ordigno-della-seconda-guerra-mondiale/

È importante ricordare che, in casi analoghi, è fondamentale evitare di avvicinarsi a congegni esplosivi per la loro potenziale pericolosità e informare immediatamente le Forze di Polizia.

Valle d’AostaPiemonteLiguriaLombardiaTrentino-Alto AdigeVeneto,

Friuli-Venezia Giulia, EmiliaRomagnaToscanaUmbriaMarcheLazioAbruzzoMolise

CampaniaPugliaBasilicataCalabriaSiciliaSardegna

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
36991269_1844175415662835_6038713718844424192_n