Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Ta Phraya, esplode una mina, un ferito grave

Categories: Bonifica perché,Editoriali,ultime

11/06/2016 Thailandia, Sa Kaeo, Ta Phraya

Una comitiva del posto decide di recarsi tra i boschi in cerca di funghi, è una zona colma di residuati bellici di ogni tipo, il gruppo dovrebbe saperlo, ma nonostante ciò la decisione è presa. Hong, un signore della compagnia si allontana, forse è al corrente di posti colmi di funghi. Un boato, le urla di Hong, una gamba che non esiste più. Gli amici lo soccorrono trasportandolo presso l’ospedale di Ta Phraya. Quel tratto di “terra di nessuno” che abbraccia le province tailandesi e cambogiane tra l’indifferenza di tutti continua a ferire, mutilare, invalidare ed uccidere.

Foto: thairath.co.th

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
EyWwB5WU57MYnKOuiE4MTis1Ita8G11LFLcdA0WgP4ZufTb7xVTNWI