Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Spunta un ordigno bellico, artificieri in un cantiere di Portici

Categories: Bonifica perché

Esercito Italiano

Comando Forze Operative Nord di PadovaComando Forze Operative Sud di NapoliComando Truppe alpine

 

SalernoCasertaAvellinoBenevento

NapoliPortici

di Paola Russo

Un proiettile anticarro risalente alla Seconda guerra mondiale, questa la dicitura con la quale i militari del Genio hanno identificato l’ordigno spuntato in un cantiere. Il ritrovamento a sorpresa in via Amoretti, dove gli operai che si stanno occupando della realizzazione di un centro polifunzionale comunale hanno notato uno strano oggetto emergere dagli scavi. Immediato lo stop ai lavori e la chiamata all’assessore alla Sicurezza Maurizio Capozzo, giunto sul posto assieme al colonnello Gennaro Sallusto della Municipale e al comandante dei carabinieri della stazione locale. Capozzo ha quindi avviato l’iter che solitamente segue simili ritrovamenti: prefettura e artificieri. In questo caso saranno gli artificieri dell’Esercito (21° Reggimento Genio Guastatori di CasertaComando Forze Operative Sud di Napoli) a provvedere verso le 14:30. Chiaramente le modalità con le quali intervenire saranno stabilite al momento. Intanto l’intera area è stata delimitata e messa in sicurezza da occhi curiosi. Quanto poi alla misteriosa origine dell’ordigno, il dubbio è se sia finito lì in seguito a uno smaltimento illecito di rifiuti o sia rimasto per decenni sepolto lì sotto.

Foto-Fonte: https://www.ilmattino.it/napoli/cronaca/ordigno_bellico_artificieri_cantiere_portici-5658692.html

Valle d’AostaPiemonteLiguriaLombardiaTrentino-Alto AdigeVeneto,

Friuli-Venezia GiuliaEmiliaRomagnaToscanaUmbriaMarcheLazioAbruzzoMolise

CampaniaPugliaBasilicataCalabriaSiciliaSardegna

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
5658692_1342_1cc34923_a9db_4705_a0f6_79d2a9e95704