Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Sansepolcro: fatto brillare un ordigno bellico ritrovato a La Spinella

Categories: Bonifica perché

Esercito Italiano

Comando Forze Operative Nord di PadovaComando Forze Operative Sud di NapoliComando Truppe Alpine

GrossetoLuccaFirenzeLivornoPisaMassa e CarraraPistoiaSienaPrato

ArezzoSansepolcro

Gli artificieri dell’Esercito di Piacenza hanno fatto brillare un ordigno bellico rinvenuto a “La Spinella”, nel territorio comunale di Sansepolcro, località collocata lungo la “Linea Gotica”. Era stato un biturgense, nei giorni scorsi, a ritrovarlo e a consegnarlo alla Stazione dei Carabinieri, che – pur rilevando la non corrispondenza ai canoni degli altri rinvenuti nell’Aretino – lo hanno accantonato per poi comunicare il tutto alla Prefettura di Arezzo, la quale ha richiesto l’intervento del personale dell’Esercito. Stamani, gli artificieri del 2° Reggimento Genio Pontieri (Comando Forze Operative Nord di Padova) hanno raggiunto il luogo di custodia del presunto ordigno bellico ed hanno riconosciuto l’ordigno, una bomba a mano BZE 39 di fabbricazione tedesca. Dopo aver messo in sicurezza lo stesso, i militari del Genio lo hanno trasportato in zona idonea per il brillamento.

Foto-Fonte: https://www1.saturnonotizie.it/news/read/163101/presunto-ordigno.html

Un post scriptum per cronista e titolista di questo articolo: chiedo scusa se ho eliminato l’aggettivo probabile, ma è lo stesso autore del testo che conferma che si tratta di una bomba a mano, perciò per i lettori la parola probabile diventa fuorviante. Infine, il brillamento elimina i restanti dubbi.

È importante ricordare che, in casi analoghi, è fondamentale evitare di avvicinarsi a congegni esplosivi per la loro potenziale pericolosità e informare immediatamente le Forze di Polizia

Valle d’AostaPiemonteLiguria, LombardiaTrentino-Alto AdigeVeneto,

Friuli-Venezia GiuliaEmiliaRomagnaToscanaUmbriaMarcheLazioAbruzzo,

MoliseCampaniaPugliaBasilicataCalabriaSiciliaSardegna

Egregi Editori, il portale biografia di una bomba è orientato ad evidenziare i pericoli causati da residuati bellici, ma l’aspetto più importate consiste nel non avere fini di lucro ma solo quello di diffondere la consapevolezza del rischio dei residuati bellici. Chiediamo scusa se preleviamo le foto dei vostri articoli, ma ci servono per contestualizzare le modalità del rinvenimento. Citeremo sempre fonte e autore della foto. Sicuri di una vostra comprensione vi ringraziamo in anticipo.

La guerra è un debito senza fine sia per i vinti, quanto per i vincitori

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
de678d8ff19a417fb01297292d42f8a31c036937_full