Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Ritrovato un ordigno bellico, verrà fatto brillare in una cava

Categories: Bonifica perché

Un ordigno bellico rinvenuto nelle campagne di Portomaggiore, in via Braglia per l’esattezza, sarà fatto brillare giovedì 30 agosto in territorio argentano: a Longastrino. E precisamente in un’area di proprietà della cooperativa agricola braccianti “Bellini” di Filo. Si tratta di una sorta di cava che si trova in via Argine Circondario Pioppa II, in un fondo sito tra via Ripalunga e via Mezzano. Un luogo considerato idoneo e che è già stato sede nel maggio 2013 di un’operazione occasionale di bonifica di bombe ed altri residuati di guerra esplosivi. L’incarico è stato affidato all’8° Reggimento Genio Guastatori Paracadutisti della “Folgore”. Per consentire tale attività, prevista alle 9.30-10, è stato predisposto un piano di sgombero della popolazione e di interdizione della circolazione veicolare e pedonale nel raggio di 250 metri dal punto di brillamento dell’ordigno. In questo perimetro non sono presenti abitazioni ma, nel caso vi fossero persone nella zona di pericolo, verrà adottato il piano di evacuazione. La messa in sicurezza dell’area sarà garantita dalle forze dell’ordine al fine di garantire l’incolumità delle persone.

Foto-Fonte: https://www.estense.com/?p=716296

È importante ricordare che, in casi analoghi, è fondamentale evitare di avvicinarsi a congegni esplosivi per la loro potenziale pericolosità e informare immediatamente le Forze di Polizia.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
ordigno-bellico-mura-4-420x280