Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Ritrovato ordigno bellico della seconda guerra mondiale nel lago di Bolsena

Categories: Bonifica perché

LatinaRomaRietiFrosinone

ViterboMontefiascone

di Michele Mari

Ritrovato ordigno bellico della seconda guerra mondiale nel lago di Bolsena. Il rinvenimento è avvenuto ieri mattina in località Gabelletta a Montefiascone ad opera di alcuni bagnanti. L’ordigno è stato ritrovato in acqua a pochissimi metri dalla riva. Si tratterebbe, dai primi rilevamenti, di un proiettile da mortaio inesploso risalente alla seconda guerra mondiale della lunghezza di circa trenta centimetri. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Montefiascone insieme alla Polizia Locale e alla Protezione Civile. L’area è stata chiusa e delimitata. La spiaggia è stata interdetta con del nastro segnaletico per diverse centinaia di metri e sono stati installati diversi cartelli. Anche i bagnanti presenti sulla spiaggia sono stati evacuati e la strada sterrata che si dirige in località Gabelletta è stata chiusa. Si attende ora l’intervento degli artificieri per la rimozione e il suo brillamento. Per effettuare la messa in sicurezza dell’area è stata emessa una specifica ordinanza dal sindaco di Montefiascone. “Nel territorio del comune di Montefiascone, in via de Lago, località ‘La Gabelletta’ – si legge nell’ordinanza – all’interno dello specchio acqueo, è stato rinvenuto un ordigno bellico, risalente alla seconda guerra mondiale, rimasto inesploso, che rappresenta un potenziale pericolo contingente”. Vista la pericolosità dell’ordigno l’area, come detto, è stata interdetta e i bagnanti sgombrati. “Si ordina – continua l’atto – con effetto immediato e fino alla rimozione dell’ordigno rinvenuto, all’interno dello specchio acqueo, in prossimità della riva del lago, in località La Gabelletta, l’evacuazione delle persone temporaneamente presenti nell’area, di circoscrivere, con idonea segnaletica, l’ordigno bellico rinvenuto”. Inoltre è stato emesso un divieto di avvicinamento nell’area per un raggio di cento metri dall’ordigno ai natanti e bagnanti ed è stato chiuso il transito a veicoli e pedoni per un tratto di cento metri prima e cento metri dopo. “Si ordina – aggiunge il documento – il divieto di avvicinamento, all’area interessata dalla bomba, nel raggio di cento metri a natanti, bagnanti, pescatori e persone in genere, l’interdizione al traffico veicolare e pedonale, nel tratto di strada vicinale, ad uso pubblico, che costeggia il lago, compreso tra cento metri prima e cento metri dopo dal punto in cui è collocato l’ordigno”. Ora si attende l’intervento degli artificieri per la messa in sicurezza e il brillamento dell’ordigno bellico.

Foto-Fonte: http://www.tusciaweb.eu/2020/07/ritrovato-ordigno-bellico-della-seconda-guerra-mondiale-nel-lago-bolsena/

È importante ricordare che, in casi analoghi, è fondamentale evitare di avvicinarsi a congegni esplosivi per la loro potenziale pericolosità e informare immediatamente le Forze di Polizia

Valle d’AostaPiemonteLiguriaLombardiaTrentino-Alto AdigeVeneto,

Friuli-Venezia GiuliaEmiliaRomagnaToscanaUmbriaMarcheLazioAbruzzoMolise

CampaniaPugliaBasilicataCalabriaSiciliaSardegna

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
2