Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Rinvenuto un ordigno bellico, durante le operazioni di spegnimento incendio.

Categories: Bonifica perché

di Katiuscia Stio

ALTAVILLA SILENTINA. Trovato un ordigno bellico della II Guerra Mondiale durante le operazioni di spegnimento incendio. Il ritrovamento del “proietto”, mezzo metro di lunghezza,  è avvenuto in agro Tenimenti, zona nord  di Altavilla Silentina, mercoledì 19 giugno. Informati i carabinieri della locale stazione, agli ordini del maresciallo Massimiliano Mirra, che hanno poi provveduto a circoscrivere l’area e ad informare le Autorità competenti. Da domenica ormai gli incendi stanno interessando le colline della Valle Calore Salernitano, a sud di Salerno. In pochi giorni oltre 300 ettari di macchia mediterranea sono andati, letteralmente, “in fumo”.  Da soli, gli agricoltori ed allevatori del posto, coordinati dal sindaco Antonio Marra, e coadiuvati dall’intervento dei vigili del fuoco, sono riusciti a domare il fuoco e a mettere in salvo le proprie aziende zootecniche. Durante le operazioni antincendio, scavate piste tagliafuoco in varie zone, con l’obiettivo di indebolire la forza del fuoco,  è venuto alla luce un residuato bellico della seconda guerra mondiale « e altri se ne potrebbero rinvenire» racconta il giornalista Oreste Mottola che ha partecipato alle operazioni.

FotoFonte: http://www.ilmattino.it/salerno/rinvenuto_un_proietto_ordigno_bellico_durante_le_operazioni_di_spegnimento_incendio-2573630.html

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
2573630_1912_proietto.jpg.pagespeed.ce.1CsHoqmuP0