Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Rinvenuto ordigno bellico tra i templi di Paestum

Categories: Bonifica perché

AvellinoNapoliBeneventoCaserta

SalernoCapaccio Paestum

Un ordigno bellico nell’area archeologica di Paestum, portato alla luce dagli scavi eseguiti nell’area meridionale del tempo di Atena. Tra i tanti reperti che avrebbero dovuto permettere di acquisire ulteriori informazioni sulle antiche civiltà pestane e sul tempio dedicato alla dea della guerra, gli archeologi dell’Università di Salerno hanno rinvenuto anche un proiettile di mitragliatrice ed una bomba di mortaio. Residui della Seconda Guerra Mondiale, come tanti che si trovano nel territorio che è stato principale teatro dello Sbarco alleato. La campagna di scavo si è fermata. La zona è stata delimitata. I carabinieri hanno già informato gli artificieri che dovranno ora avviare gli interventi per farla brillare. Non è il primo caso in cui si trova un ordigno bellico tra gli scavi archeologici: nel 2013 ne venne rinvenuto un altro ai piedi della cinta muraria.

Foto-Fonte: https://www.infocilento.it/2019/10/01/rinvenuto-ordigno-bellico-tra-i-templi-di-paestum/?fbclid=IwAR3H5asOM33ZAoYzU9kaCuJ3P3ryBlDhgs7d4xAraH1BE3NAtI4vXTUwBFo

È importante ricordare che, in casi analoghi, è fondamentale evitare di avvicinarsi a congegni esplosivi per la loro potenziale pericolosità e informare immediatamente le Forze di Polizia

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
scavi_paestum