8992794-14272422

Le Mesnil-le-Roi, escursionista trova un residuato bellico

23/02/2016  Francia, Île-de-France, Le Mesnil-le-Roi In area boschiva un escursionista nota affiorare dal terreno un fondello. Comprende che potrebbe trattarsi di un vecchio ordigno risalente chissà quale guerra del secolo trascorso, perciò allerta la gendarmeria. Ed è azione ben fatta, infatti i gendarmi giunti sul posto identificano la granata: si tratta di un 75 mm…

648x415_pompiers-illustration-le-12-10-2005

Bastia, ordigno incendiario innescato

22/02/2016  Francia, Corsica, Bastia, durante lavori di ristrutturazione edile, è innescato un ordigno incendiario, ma la fonte non specifica di che tipo. Foto: 20minutes.fr

oliviersainthilaire_deminage-12-930x618

Verdun, 21 febbraio del 1916

Il 21 febbraio del 1916, alle ore 07:00 i tedeschi attaccano la città di Verdun, a quei tempi composta da 22.000 residenti. Una battaglia lunga dieci mesi che uccide circa, tra i due schieramenti militari, 443.000 soldati e lascia tra i campi 12 milioni di ordigni inesplosi. Foto: thevintagenews.com

860_deminage

Manche, sminamento in mare

17/02/2016 Francia, Manche I genieri della Manche spiegano al giornale francebleu.fr le difficoltà vissute da sminatori ed addetti ai lavori, dei pericoli prodotti dai residuati bellici. Non solo, affermano (giustamente) che per eliminare i residuati bellici presenti in terra e in mare (Canale Normandia- Inghilterra) non sarebbero sufficienti 5 secoli Foto: francebleu.fr