Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Procedono le operazioni per la rimozione della bomba d’aereo rinvenuta a Mestre

Categories: Bonifica perché

Esercito Italiano

Comando Forze Operative Nord di PadovaComando Forze Operative Sud di Napoli

Fonte: nuovavenezia.gelocal.it

Bomba day a Mestre: 8° Reggimento Genio Guastatori Paracadutisti Folgore

Mestre, le operazioni di disinnesco di una bomba inesplosa della seconda guerra mondiale spiegate dal capo artificiere dell’Esercito, maggiore capo Carmine Bianco Video 

Foto: mattinopadova.gelocal.it

Bomba day a Mestre: l’ordigno viene caricato su un camion

Si sono già concluse a Mestre le operazioni di despolettamento dell’ordigno bellico risalente alla seconda Guerra mondiale. L’ordigno viene poi trasportato in mare aperto e fatto esplodere al largo del Lido di Venezia. A seguire le operazioni anche il vicesindaco di Venezia, Andrea Tomaello (video Pòrcile)

Foto-Fonte: nuovavenezia.gelocal.it Viedo

oUA8rBl6

Mestre, bomba day: l’ordigno trasportato in mare aperto per l’esplosione

Si sono già concluse le operazioni di despolettamento dell’ordigno bellico risalente alla seconda Guerra mondiale, per il quale stamane si è resa necessaria l’evacuazione di un’area di sicurezza con un raggio di 468 dal punto di ritrovamento. L’intervento ha comportato il blocco dei collegamenti ferroviari tra il centro storico lagunare e la terraferma. L’ordigno sarà ora trasportato in mare aperto e fatto esplodere al largo del Lido di Venezia.

Foto-Fonte: ilgazzettino.it

5545292_bomba-day-mestre-1

Marina Militare

A trasportare l’ordigno al largo sarà il Gruppo Operativo Subacquei (GOS) del Raggruppamento Subacquei e Incursori Teseo Tesei (Consubin) distaccati allo Sdai di Ancona

Fonte: Comune di Venezia

In fase di completamento le operazioni di trasbordo dell’ordigno che sarà preso in carico dalla Marina Militare

Foto-Fonte: Comune di Venezia

ElKoAqTX0AAb7aH

ElKoApTWAAAlLdV ElKoAtBWkAAn53F

Sono iniziate in questi minuti le fasi di caricamento dell’ordigno per il trasporto in mare aperto

Foto-Fonte: Comune di Venezia

ElKxPOMXYAE_ReD ElKxPONX0AA3EpI ElKxPOqWkAYxgJH ElKxPOSX0AEQ0ms

Si è concluso il trasbordo dell’ordigno nell’area Terminal Rinfuse Venezia. Ora il suo trasporto da parte della Marina Militare fino a tre miglia al largo per la deflagrazione. Le operazioni si concluderanno definitivamente nel primo pomeriggio.

Fonte: Comune di Venezia

 

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
KOHmq0on