Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Permisküla, cecchini distruggono due residuati bellici da 105mm

Categories: ultime

24/07/2016 Estonia, Ida-Virumaa, Illuka, Permisküla

Il 18 luglio un cercatore di funghi, rinviene in area boschiva due granate da 105mm, risalenti alla seconda guerra mondiale. L’uomo segnala tutto alle autorità di Polizia competenti in zona. Bene, il K-komando della Polizia, per distruggere i due ordigni non invia sul posto il solito team di artificieri, ma un cecchino armato di pistola che “punta le due bombe e le distrugge”. Ovviamente anche in Estonia, la vicenda è subito apparsa strana, perciò qualche giornale è andato a documentarsi da fonti dirette, che subito spiegano:<< l’ambiente a causa della vegetazione e del terreno non ha consentito l’uso di un robot, perciò abbiamo deciso d’inviare un cecchino>>, naturalmente se la mia fonte non sbaglia quando cita “cecchino-pistola-granate-superficie”, penso che il militare inviato a distruggere i due ordigni sia stato premiato dalla fortuna e dalla Santa Barbara sicuramente attenta anche in Estonia. Poi ci sarebbe d’aggiungere, che sempre la stessa “fortuna” abbia impedito a cacciatori, escursionisti, di attraversare il luogo in quel momento (gli annunci non sempre raggiungono tutti). Infine se penso che le granate le ha trovate un fungaiolo, rimango basito nel constatare che il posto non avrebbe consentito l’accesso a due Eod. Forse, a dispetto delle schegge prodotte dall’esplosione delle granate da 105mm, poste in “superficie”, l’intenzione del K-komando, è stato quello di verificare, visto all’attuale momento storico, l’efficienza dei cecchini. G.L.

Fonte-Foto: postimees.ee

The national rescue authority was informed on July 18 that people searching for mushrooms in a forest near Permiskula village in the territory of the Illuka rural municipality had found two 105-millimeter shells of German origin.

A decision was made to bring in snipers from the K-komando commandos unit of the police, who destroyed the pieces of ammunition with gunshots.

«To our knowledge, this is the first time that sniper weapons and snipers were used to render unstable explosive ordnance harmless. To do this, we brought in the K-komando special unit of the Police and Border Guard Board,» Rauno Raidloo, head of the Rescue Board’s EOD team for eastern Estonia, said.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
5645759t81had0d