Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Ordigno bellico trovato in centro a Bolzano

Categories: Bonifica perché

Esercito Italiano

Comando Forze Operative Nord di PadovaComando Forze Operative Sud di Napoli

Trento

Bolzano

Durante lavori di scavo in piazza Verdi, in centro storico a Bolzano, è stato rinvenuto un ordigno bellico. Si tratta del secondo rinvenimento nel giro di neanche un anno nel mega cantiere per il centro commerciale WaltherPark del magnate austriaco Renè Benko. Lo scorso ottobre, sempre in piazza Verdi, era stata infatti trovata una bomba aerea della seconda guerra mondiale sul versante di ponte Loreto. Questa volta i problemi alla viabilità dovrebbero essere limitati, perché l’ordigno si trova in una zona laterale della piazza, non attraversata dalle macchine, a pochi metri dalla linea ferroviaria del Brennero che all’epoca fu l’obbiettivo degli attacchi americani. Sul posto è intervenuto personale del  2° Reggimento Genio Guastatori di Trento-Brigata Julia–Comando Truppe Alpine, (Comando Forze Operative Nord di Padova). L’ordigno è una bomba aerea Anm 64 di 500 libbre di fabbricazione americana. Trattandosi dello stesso tipo di quella trovata l’anno scorso le modalità di intervento saranno simili. Lo scorso 20 ottobre l’autostrada A22, la strada statale SS12 e la ferrovia del Brennero erano state chiuse per la durata dell’operazione. Nel centro storico 4.000 residenti della zona rossa avevano dovuto lasciare i loro appartamenti, tra loro anche 800 ospiti di alberghi, mentre 60.000 residenti nella cosiddetta zona gialla erano dovuti rimanere in casa senza scendere in strada.

Foto-Fonte: https://www.ansa.it/trentino/notizie/2020/09/08/ordigno-bellico-trovato-in-centro-a-bolzano_85089524-2465-41c7-8f41-daf09c9e77e5.html

Wieder Fliegerbombe in Bozen gefunden

Bozen – In Bozen ist wieder eine Fliegerbombe aus dem 2. Weltkrieg entdeckt worden. Die Bomber wurde bei Grabungsarbeiten am Verdiplatz zwischen der Tankstelle und dem Zugang zum Parkhaus Mitte gefunden, berichtet Alto Adige online. Erst im vergangenen Oktober war an der Loreto-Brücke eine 280-Kilo-Bombe aus dem 2. Weltkrieg gefunden worden. Tausende Personen mussten evakuiert werden. Bozens Bürgermeister Renzo Caramaschi hat mit den zuständigen Behörden einen Lokalaugenschein durchgeführt. Die Entschärfung der Bombe findet vermutlich erst nach dem ersten Durchgang der Gemeinderatswahlen statt. Die US-Bombe aus dem Zweiten Weltkrieg wird von Experten des Heeres ausgegraben und genauer untersucht. Sobald feststeht, wie groß die Bombe ist und in welchem Zustand sie ist, folgen die weiteren Schritte. Am Regierungskommissariat findet in den nächsten Tagen eine Sitzung statt, wie der Bozner Vizebürgermeister Luis Walcher erklärt.

Von M.K.

Fonte: https://www.suedtirolnews.it/chronik/wieder-fliegerbombe-in-bozen-gefunden

È importante ricordare che, in casi analoghi, è fondamentale evitare di avvicinarsi a congegni esplosivi per la loro potenziale pericolosità e informare immediatamente le Forze di Polizia

Valle d’AostaPiemonteLiguriaLombardiaTrentino-Alto AdigeVeneto,

Friuli-Venezia GiuliaEmiliaRomagnaToscanaUmbriaMarcheLazioAbruzzoMolise

CampaniaPugliaBasilicataCalabriaSiciliaSardegna

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
564bb2cca021f31d973be73fc38d580c