Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Ordigno bellico a Marinella di Selinunte

Categories: Bonifica perché

di Silvia Iacono

Divieto di balneazione e di transito per tutte le imbarcazioni a Marinella di Selinunte. Sarebbe stato trovato un ordigno bellico di forma cilindrica della lunghezza pari a circa 10 centimetri nelle acque davanti alla spiaggia della frazione di Castelvetrano. L’ordigno si trova a circa 70 metri dalla battigia nelle acque davanti lo stabilimento balneare Tukè . In questa zona in passato sono stati trovati altri ordigni bellici che sono stati rimossi in sicurezza dalle autorità competenti. La capitaneria di porto di Mazara del Vallo rimuoverà e distruggerà l’ordigno con l’intervento del Nucleo artificieri specializzato in operazioni di bonifica, inviato dalla prefettura di Trapani. Fino alla rimozione dell’ordigno a Marinella di Selinunte vigerà il divieto di balneazione. Sarà anche vietato il transito di imbarcazioni, la sosta, l’ancoraggio, la pesca anche quella subacquea e l’esercizio di qualsiasi altro tipo di attività, per un raggio di 50 metri dal punto dove si trova il presunto ordigno. Il Comune di Castelvetrano dovrà provvedere all’installazione ed al mantenimento di cartelli per il divieto di balneazione e il transito di imbarcazioni in zona, per garantire la sicurezza e tutela della pubblica incolumità.

Foto-Fonte: http://trapani.gds.it/2018/05/06/ordigno-bellico-a-marinella-di-selinunte-divieto-di-balneazione_846374/

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
ordigno-bellico-marinella-di-selinunte-625x350