Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Ordigni bellici inesplosi, con l’ANVCG per sensibilizzare gli studenti delle scuole

Categories: Editoriali

Esercito Italiano

LatinaFrosinoneViterboRieti

RomaLadispoli

Informazione e prevenzione: queste le parole chiave “Progetto De activate – Campagna di sensibilizzazione nelle scuole italiane”, incontro promosso dall’A.N.V.C.G. (Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra) e svoltosi in aula consigliare alla presenza degli studenti delle scuole di Ladispoli. Obiettivo del convegno, tenere alta l’attenzione sui rischi connessi alla presenza di ordigni bellici ancora inesplosi sul italiano e fornire indicazioni sulle misure da adottare per proteggersi. Hanno partecipato all’incontro il Sindaco di Ladispoli Alessandro Grando, l’Assessore alla Pubblica Istruzione Lucia Cordeschi, Giovanni Lafirenze, Responsabile del Dipartimento Ordigni bellici inesplosi ANVCG, Antonio Bisegna, Responsabile ANVCG Lazio e alcuni artificieri del 6° Reggimento Genio Pionieri Roma. Ad aprire i lavori il sindaco Grando che ha sottolineato, ringraziando gli organizzatori, l’importanza di eventi come questo “La formazione è un elemento fondamentale per prevenire gli incidenti. Saper riconoscere un pericolo è il primo passo per aver salva la vita.”  A curare il servizio di ricevimento e accoglienza del pubblico gli studenti delle classi III e IV Indirizzo Turistico dell’Istituto Alberghiero di Ladispoli, coordinati dalle docenti Carmen Piccolo e Giovanna Albanese.

Foto-Fonte: http://www.quotidianolavoce.it/2019/11/11/ordigni-bellici-inesplosi-con-lanvcg-per-sensibilizzare-gli-studenti-delle-scuole/

 

 

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
esercito-2-696x466