Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Nuovo libro sulla guerra nel Messinese

Categories: Editoriali

Dopo i primi tragici eventi della guerra sottomarina, scatenata dagli inglesi soprattutto tra le Isole Eolie e la terraferma, il confronto si allargò anche al cielo, con tragici bombardamenti che interessarono l’intera riviera: Capo d’Orlando, Patti, Falcone, Novara di Sicilia, fino a Barcellona Pozzo di Gotto e soprattutto Milazzo.  Il colpo di grazia giunse quando l’intera zona fu attraversata dal fronte terrestre, con gli americani che, vittoriosi a Brolo, proseguirono l’avanzata fino a scontrarsi coi tedeschi tra Oliveri e il Ponte Cicero. Il passaggio della guerra su questi territori fu tutt’altro che indolore e il prezzo pagato in termini di vite umane non fu certo irrilevante. Neppure quando giunsero a pochi chilometri da Messina gli americani ebbero vita facile e dovettero contendere il terreno ai tedeschi fino all’ultimo.  Questo libro, con l’ausilio di documenti militari alleati inediti, svela anche degli episodi poco conosciuti, come lo sbarco di Bivio-Salicà, i bombardamenti navali di Patti e Milazzo, ma in particolare smaschera una leggenda che si ripete fin dall’agosto 1943, ovvero la distruzione del tunnel e della strada di Capo Calavà da parte “dei tedeschi”: grazie ai documenti militari americani viene raccontata in proposito una verità sensazionale e fino ad ora ignota che capovolge del tutto la versione corrente.  Alla Storia militare si affianca la memoria dei nostri padri e nonni che vissero quei tragici giorni. Oliveri è raccontata attraverso le voci dei testimoni, che ci permettono di comprendere come la popolazione sopportò l’ansia dei bombardamenti e il pericolo delle migliaia di mine e ordigni inesplosi rimasti per anni sulle spiagge, che tanti lutti portarono. Una memoria ancora viva nei ricordi di tanti oliveresi e che questo libro vuole contribuire a non far perdere. Questa sarà anche una guida per chi vorrà visitare quei capisaldi, gallerie, scorci naturali che sono ancora protagonisti di un tempo molto più vicino di quanto si creda e che costituiscono il bagaglio della nostra memoria. Per questo il ricco apparato iconografico è sviluppato sia attraverso l’ausilio di immagini spesso inedite del periodo bellico, come di foto odierne dei luoghi trattati, che dovremo sforzarci di mantenere intatti per le future generazioni.

✅ Per ordinare una copia hai tre opzioni:

📨 Invia un Messaggio a Sebastiano Parisi – Ricerche Storiche

✉ Invia una mail a sebastianoparisiautore@gmail.com

📲Oppure clicca qui👇👇👇

https://sebastiano-parisi.webnode.it/pubblicazioni/

 

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
104494896_3018288894919843_5520152524842465971_n