Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Nella Basilica di San Lorenzo la commemorazione per l’Anniversario del Bombardamento del 1943

Categories: Editoriali

ROMA – In occasione della storica ricorrenza del 75° Anniversario del 19 luglio 1943, per contribuire alla diffusione della memoria storica e della sua trasmissione intergenerazionale, l’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra ed il Centro per la Promozione del Libro, in collaborazione con numerose associazioni  ed enti culturali,  hanno promosso ed organizzato un evento con un articolato programma, dal titolo  “Il Grande Bombardamento di Roma 19 luglio 1943 – San Lorenzo”,  svolto nel Complesso Monumentale della Basilica di San Lorenzo e sue adiacenze.

LE COLLABORAZIONI – L’iniziativa, che ha ricevuto il Patrocinio di Roma Capitale, della Croce Rossa Italiana e della Confederazione fra le Associazioni Combattentistiche e Partigiane, è stata organizzata in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, il Comitato Papa Pacelli, il Municipio Roma II, Biblioteche di Roma ed altri enti ed associazioni culturali.

I MOMENTI CENTRALI – I momenti centrali dell’intenso programma sono un momento di Preghiera preceduto dalla lettura del telegramma – messaggio di Papa Francesco – e, alle ore 19:00, l’inaugurazione della mostra storica documentaria alla presenza del Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Prof. Salvatore Giuliano, che interverrà in rappresentanza del Governo. La mostra comprende l’esposizione di 75 pannelli con le riproduzioni di 400/450 documenti d’epoca dell’Archivio – Emeroteca del Centro per la Promozione del Libro e sarà illustrata agli ospiti dal curatore Giovanni Cipriani. Seguirà alle ore 20:00 il Concerto dell’Arma Carabinieri, che ricorda il proprio Comandante Generale il Gen. Azolino Hazon, perito durante il bombardamento.

SAGOME 547 – Dalla mattina, nel piazzale antistante la Basilica, sarà allestita l’installazione artistica “Sagome 547”, che comprende centinaia di opere pittoriche e di arte contemporanea che simboleggiano le giovani vittime delle guerre (un progetto nato con il patrocinio dell’UNICEF realizzato da Daniele Arzenta dell’Associazione Horti Lamiani, a cura di Romina Guidelli). Nei giorni seguenti, fino al 24 luglio 2018, l’installazione sarà visibile all’interno del Chiostro della Basilica.

GLI AUTOMEZZI – Inoltreper tutta la giornata di Giovedì 19 Luglio nel Piazzale antistante la Basilica saranno esposti automezzi dei Vigili del Fuoco che parteciparono all’opera di soccorso tra cui la Grande Autoscala del 1939.

LA PROIEZIONE – Infine nella Sala Pio IX – si potrà assistere alla proiezione del film “Roma 19 Luglio 1943 – Bombardamento a San Lorenzo” regia di Donatella Baglivo – produzione CIAK 2000 Roma con i racconti dei testimoni dell’epoca (con orario continuato).

L’APERTURA – La mostra resterà aperta al pubblico gratuitamente fino al 24 Luglio con orario 10:00/13:30 – 16:30/21:00.

IL COMMENTO DEL PRESIDENTE – Per l’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra la presenza del Presidente Nazionale, Avv. Giuseppe Castronovo, nonché soci e dirigenti della Sezione di Roma dell’Associazione. «Credere in un futuro senza guerre non è facile, lo so, e le notizie che tutti i giorni ci arrivano da ogni parte del mondo rischiano di farci perdere la speranza, ma non dobbiamo assolutamente smettere di impegnarci in questa battaglia per la pace, che è l’unica che ha senso e l’unica che vale la pena di combattere» ha commentato il presidente Castronovo.

GLI INVITATI – Alla giornata dedicata alla storica ricorrenza sono state invitate: Autorità Italiane, Vaticane e di Roma Capitale, il Corpo Diplomatico presso l’Italia e la Santa Sede. Presente la sindaca di Roma, Virginia Raggi, che ha portato il suo sostegno all’Associazione e al presidente Castronovo.

LA LETTERA DEL PAPA – In occasione del settantacinquesimo anniversario del bombardamento della città di Roma e della visita del papa Pio XII al quartiere San Lorenzo per portare conforto alla popolazione e visitare quanti erano stati coinvolti nella tragedia, sua santità Papa Francesco ha rivolto il suo cordiale pensiero esortando a mantenere viva la memoria di quanto accaduto, affinché le varie controversie tra i popoli non siano più risolte con il ricorso alle armi, ma attraverso il negoziato che apre la via alla risoluzione pacifica delle situazioni più complesse. In questo anniversario il Santo Padre ha rivolto un pensiero ai giovani perché si impegnino al servizio della vita e della pace.

IL PENSIERO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA – Ha espresso il suo apprezzamento agli organizzatori della mostra documentaria sul bombardamento di San Lorenzo anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che in una nota ha scritto: «Il percorso di liberazione compiuto dal popolo italiano è stato pagato con un alto prezzo di sangue e di dolore. Ma ci ha consegnato valori universali e perenni, che le generazioni più anziane hanno il dovere di trasmettere ai più giovani».

Foto-Fonte: http://www.cronacadiretta.it/dettaglio_notizia.php?id=53826

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
thumb