Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Moss, la follia della magnetofollia

Categories: ultime

05/04/2021 Norvegia, Østlandet, Viken

“If you ever come across anything suspicious like this item, please do not pick it up, contact your local law enforcement agency for assistance”

– Jeg trodde først det var starteren til en lastebil eller en stor personbil. Den var dekket i hard gjørme, så jeg smalt den noen ganger i bakken for å få løsnet det litt, forteller Håkensveen. Granaten viste seg å være tom for ammunisjon, men Forsvaret har tatt den med seg.

Foto-Fonte: nrk.no

Nel Comune di Moss un magnetofolle dal Mosseelva “pesca” una granata inesplosa, ma non lo comprende perché l’ordigno è ricoperto di fango. Incuriosito dall’oggetto, l’hobbista stacca la massa ferrosa dal magnete e inizia a percuotere la bomba sul terreno, queste percussioni scrollano il fango dall’involucro esterno dell’ordigno e il magnetofolle inizia a comprendere cosa stringe tra le mani, posa l’ordigno e allerta la Polizia. Sul posto giungono anche gli artificieri. Questi ultimi stabiliscono che si tratta di una granata priva di esplosivi e congegni innescanti. Tutto bene ciò che finisce bene, ma se la bomba fosse stata carica e con spoletta cosa sarebbe accaduto durante le percussioni al suolo per pulire l’oggetto che il magnetofolle non ha riconosciuto?

Selv om granaten har ligget en stund, vil vi oppfordre folk til ikke å røre noe som kan tenkes å være farlig. Ring heller politiet en gang for mye

Biography of a Bomb

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
RSQKYwQGrSbT76bioFKvkgjUAruffpCVIWdDynHp8f8A