Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Morti e sopravvissuti

Categories: Editoriali

Abdul Ghani è in giro a bordo della sua moto tra le strade di Nasirabad, in Pakistan. È un ragazzo? Un adulto ? Le fonti, anzi la fonte, a dire il vero, le tre righe dedicate al suo dramma non oltrepassano la soglia dei dati di cronaca: “una moto con a bordo un residente pressa una mina che esplodendo distrugge il mezzo e ferisce il conducente identificato come Abdul Ghani. Sono in corso indagini per stabile chi avrebbe posato l’ordigno artigianale”. E già, la protagonista della notizia è l’esplosione della mina, in subordine l’indagine per stabilire chi avrebbe piazzato la bomba, Il riconoscimento del lesionato. Riassumendo: detonazione, danno ed inchiesta, il corpo essenziale del comunicato. Di ciò che ha subito  Abdul a causa della mina non lo sappiamo: ferito ad un piede, al tronco ? La vittima civile, in questo caso parrebbe non possedere importanza. Un po’ come  l’ attacco kamikaze a Lahore i giornali di tutto il mondo spiegano, dettagliano, finanche le personalità dei terroristi, le scuole frequentate e tanto altro. Si susseguono inchieste giornalistiche indirizzate al terrorista di turno o al gruppo  attentatore. Ottimo esempio la strage ad Orlando in Florida, mentre dello stragista, foto, cartelle cliniche, titoli di studio,  e quant’altro impazziscono tra giornali e piattaforme web, delle vittime nulla di nulla, solo una redazionale e distaccata differenza numerica, ermeticamente rinchiusa all’interno di una improbabile  relazione tra i termini “morti e sopravvissuti”.  

Giovanni Lafirenze

Foto: paperblog.com

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
vedo-il-mondo-come-vuoto-vivere-con-il-vuoto--L-99miwZ