Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Maxi ritrovamento di ordigni bellici sul mare

Categories: Bonifica perché

CASTIGLIONCELLO. Maxi ritrovamento di ordigni bellici sulla costa. Oltre settanta i colpi di artiglieria, di vario calibro, che nei giorni scorsi sono stati rinvenuti nel giardino di una casa in zona Campolecciano.

Ieri è stata avviata la bonifica dell’area, portata avanti dalla ditta fiorentina Abc Services. Ed è proprio Michele Volpi, titolare dell’azienda che si occupa di bonifica da ordigni esplosivi residuati bellici, a spiegare come è avvenuto il singolare ritrovamento.

«Fausto Cioni, proprietario di una casa a Campolecciano – dice – lungo la via Aurelia sul lato mare ha in progetto di costruire una villetta a lato della sua proprietà. Nell’avviare i lavori di scavo, sotto gli alberi, sono venuti alla luce molti colpi di artiglieria». L’uomo ha chiaramente interrotto il cantiere edile, ed ha contattato la ditta fiorentina specializzata in bonifiche da oggetti bellici, che nei giorni scorsi ha fatto un sopralluogo sul lungomare a nord di Castiglioncello, per verificare l’intervento.

Ieri ha preso il via l’attività di bonifica e dai terreni di Campolecciano, zona che si affaccia sul mare, è emerso un vero e proprio arsenale. Una distesa di residui bellici che risalgono alla Seconda guerra mondiale e che erano rimasti sotterrati fino ad oggi, probabilmente senza che neppure i proprietari dell’area si fossero mai resi conto della loro presenza. «Abbiamo trovato – spiega Volpi – almeno settanta ordigni risalenti alla seconda guerra mondiale. Si tratta di colpi di artiglieria di vario calibro, che abbiamo riunito». Un ritrovamento particolare, dato che non è consueto rinvenire un numero così elevato di residuati bellici tutti nello spazio di poche decine di metri. La ditta fiorentina, che nei prossimi giorni terminerà la bonifica dell’area così da poter far ripartire il cantiere per la realizzazione dell’edificio, ha riunito gli ordigni ritrovati che poi saranno trasferiti altrove così da non rappresentare un pericolo.(a.c.)

Fonte: http://iltirreno.gelocal.it/cecina/cronaca/2016/04/15/news/maxi-ritrovamento-di-ordigni-bellici-sul-mare-1.13304760

Foto: iltirreno.gelocal.it

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
image