Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

La città bombardata secondo ‘Deleta Beneventum’: ‘ Il Comune si attivi per dedicare una strada alle vittime civili’

Categories: Bonifica perché

Una “ferita” storica, qualcosa che resterà sempre nella memoria dei beneventani. Dopo la ricorrenza religiosa dei giorni scorsi nel luogo simbolo dei bombardamenti degli Alleati del 1943, la Cattedrale di Benevento, ritorna la quinta edizione di “Deleta Beneventum”, organizzata dal Comune di Benevento, Provincia e Archeoclub d’Italia-sezione di Benevento e in programma dal 27 al 29 settembre: “Insieme a Cassino – ha puntualizzato l’assessore alla Cultura, Raffaele Del Vecchio – Benevento è stata la città più martoriata da quei tragici eventi del 1943. Bombardamenti che ci hanno tolto tanto anche in beni culturali, come è successo ad esempio al Duomo sventrato dalle bombe. Ora è giusto ricordare la ferita storica anche con un rievocazione che, se è arrivata alla quinta edizione, vuol dire che è gradita anche dai beneventani”. Poi una puntualizzazione: “Il Comune di Benevento ha sostenuto l’iniziativa senza per dare un sostegno economico, visto il particolare momento di crisi”. Il presidente dell’Archeoclub d’Italia-sezione di Benevento, Michele Benvenuto, a sua volta ha spiegato la scelta della campana come logo della manifestazione: “Rappresenta il simbolo di rinnovamento e della volontà di ripresa dopo le distruzioni causate dai bombardamenti. Per l’occasione la famosa ditta Marinelli ci affiderà la campana realizzata per la celebrazione dei 150 anni dell’Unità d’Italia”. Poi un auspicio: “Ci auguriamo che questa giornata possa diventare, nel tempo, un appuntamento istituzionale. Auspichiamo inoltre ad avere a Benevento una strada dedicata alle vittime civili dei bombardamenti degli Alleati”. Infine una piccola polemica: “Abbiamo invitato a partecipare anche i Boy Scout di Benevento e l’associazione delle Famiglie dei Caduti che però hanno rifiutato”. Alla conferenza stampa di presentazione dell’evento c’era anche il comandante provinciale dei Vigili del Fuoco di Benevento, Vassalli: “Per i Caschi Rossi si tratta di una partecipazione doverosa – ha detto durante il suo intervento – per ricordare quei tragici momenti dove noi siamo stati parte attiva nei soccorsi subito dopo il bombardamento”.

Questo il programma completo della tre giorni:

Venerdì 27 settembre

Palazzo Paolo V
ore 18.30 -Inaugurazione della manifestazione – Tavola rotonda “Guerra e pace”, proiezione di filmati inediti

Sabato 28 settembre

Corso Garibaldi
ore 10 – Estemporanea di pittura sul tema a cura degli allievi del Liceo Arti­stico Statale di Benevento

Convitto Nazionale Giannone in P.zza Roma
Ore 11 – Inaugurazione della mostra foto-documentaria e multimediatica

Corso Garibaldi
Ore 18 – Sfilata di auto civili e militari di interesse storico inserita in un per­corso cittadino

Domenica 29 settembre

Piazza Roma
ore 10 – Esposizione di mezzi civili e militari della seconda guerra mondia­le

Convitto Nazionale Giannone in P.zza Roma
ore 10.30 – Mostra foto-documentaria e multimediatica

Piazza Roma
ore 18 -Ricostruzioni sceniche dei bombardamenti del settembre/ottobre 1943
ore 19.30 – Premiazione dei partecipanti all’estemporanea di pittura
ore 20 – Schieramento dei gonfaloni delle associazioni civili e combatten­tistiche partecipanti e commemorazione autentica delle 2000 vitti­me civili

G.V.
Fonte:
http://www.ilquaderno.it/la-citta-bombardata-secondo-deleta-beneventum–il-comune-attivi-dedicare-una-strada-vittime-civili-88587.html

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

One Response to "La città bombardata secondo ‘Deleta Beneventum’: ‘ Il Comune si attivi per dedicare una strada alle vittime civili’"

  1. Pompeo. Martoe@outloo
    Pompeo. Martoe@outloo Posted on 18 novembre 2019 at 15:39

    Mio padre Giovanni Martone, il 29 sett. del “43 in contrada S.Colomba fu dilaniato da una.bomba. Ora li: c’è lo stadio
    Papa’ era del 1901 aveva appena.42 anni!

Lascia un commento