Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Infila la mano nell’albero e “pesca” ordigno

Categories: Bonifica perché

Esercito Italiano

Comando Forze Operative Nord di PadovaComando Forze Operative Sud di NapoliComando Truppe Alpine

MacerataAscoli PicenoFermoAncona

Pesaro-Urbino

Giordano Galiardi, produttore di vino e olio, è nel suo frantoio che si trova all’incrocio per Ripalta, lungo la strada che dal Beato sante scende a Cartoceto. Sta ripulendo dall’edera un gelso secolare che ha trapiantato da un bosco di fronte, con una cavità dentro alla quale cadono le foglie che Giordano vuole recuperare. “Ho infilato la mano – dice – e ho sentito qualcosa di solido, pensavo a una bottiglia, che ho estratto. Era un proiettile lungo venti centimetri e di un diametro di 5,3.(Reggimento Genio Ferrovieri Castel MaggioreComando Forze Operative Nord di Padova).

immagini.quotidiano

Foto-Fonte: https://www.ilrestodelcarlino.it/pesaro/cronaca/infila-la-mano-nell-albero-e-pesca-ordigno-1.6113810

È importante ricordare che, in casi analoghi, è fondamentale evitare di avvicinarsi a congegni esplosivi per la loro potenziale pericolosità e informare immediatamente le Forze di Polizia

Valle d’AostaPiemonteLiguriaLombardiaTrentino-Alto AdigeVeneto,

Friuli-Venezia GiuliaEmiliaRomagnaToscanaUmbriaMarcheLazioAbruzzoMolise

CampaniaPugliaBasilicataCalabriaSiciliaSardegna

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
thumbnail_IMG-20210310-WA0000