Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

IN 25 MILA ALL’APERTURA DELLA CITTADELLA DEGLI ALPINI ALLESTITA A MILANO PER L’ADUNATA NAZIONALE

Categories: Editoriali

MILANO – La Cittadella degli Alpini allestita a Milano in occasione dell’adunata nazionale, ha ospitato nella giornata di ieri, all’inaugurazione, oltre venticinquemila persone che hanno visitato i 40 stand espositivi in un’area di ventiquattromila metri quadrati, dove 350 alpini in servizio e in congedo hanno esposto sul campo i mezzi e i materiali specialistici delle Truppe Alpine dell’Esercito Italiano e dei volontari della Protezione Civile dell’ANA. Nella giornata di oggi, dalle ore 9, sono circa ottomila le persone che ogni ora entrano con entusiasmo la Cittadella che ha chiuso alle ore 21,00. Dai più grandi ai più piccoli, simpatizzanti e curiosi, militari in servizio e in congedo dell’ANA, a Milano anche per la sfilata di domani, hanno letteralmente abbracciato gli alpini curiosando in tutti gli stand e salendo su ogni mezzo disponibile: dalla motoslitta alpina, alla macchina movimento terra, al veicolo tattico multiruolo dell’Esercito Italiano. La Cittadella è stata allestita per la parte militare dal personale della Brigata Alpina Taurinense che, comandata dal Generale Davide Scalabrin, ha potuto esporre sul campo le sue capacità: “Qui sono presenti i nostri mezzi specialistici come la terna ruotata, mini escavatore e minipala cingolata in dotazione al Genio che, unitamente alla Protezione Civile, concorre al soccorso delle persone colpite da calamità e all’apertura di itinerari alternativi, come recentemente accaduto a Portofino”. “Ci sono – aggiunge in una nota – le squadre di soccorso alpino militare, assetto pregiato che effettua soccorsi in alta quota per il recupero dei feriti con l’ausilio degli elicotteri dell’Aviazione dell’Esercito. Particolare è anche la presenza del personale preposto al disinnesco degli ordigni bellici ritrovati sul territorio nazionale, nonché quelli del nucleo antincendio boschivo del battaglione Vicenza di L’Aquila, che è disponibile in breve tempo ad operare laddove necessario. Questa, in breve, è la nostra capacità di poter operare a fianco degli alpini della Protezione Civile che, come accaduto anche nelle recenti esercitazioni, come Vardirex 2018, dimostrano che insieme si può operare più efficacemente”. La banda degli alpini in congedo della Taurinense ha intrattenuto nel pomeriggio i visitatori con un breve concerto.

Foto-Fonte: https://www.virtuquotidiane.it/cronaca/in-25-mila-allapertura-della-cittadella-degli-alpini-allestita-a-milano-per-ladunata-nazionale.html

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
IMG_2441-11-05-19-06-20-768x545