Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Granate e munizioni rinvenute a Motta Sant’Anastasia

Categories: Bonifica perché

CaltanissettaPalermoMessinaTrapani-Enna-Agrigento-Siracusa-Ragusa

Catania

Sono stati ritrovati, nel corso dei lavori per il raddoppio della tratta ferroviaria Bicocca-Catenanuova, dei residuati bellici di fabbricazione tedesca risalenti alla Seconda guerra mondiale. Il rinvenimento è avvenuto lungo la statale 192 Catania-Enna, non lontano dalla stazione ferroviaria di Motta Sant’Anastasia, ed è stato compiuto dagli operai di una ditta specializzata in bonifiche di questo tipo. Dal terreno, assai degradati, sono stati tirati fuori: una granata da artiglieria calibro 7 con ogiva tranciata, una granata da artiglieria calibro 37/40 tipo h.e. con carica di rottura; due bossoli 37/40, otto granate calibro 3,7 tipo h.e., 14 granate perforanti di artiglieria tipo a.t. calibro 3,7, con spoletta di coda. I carabinieri artificieri del comando provinciale dei carabinieri di Catania hanno posto in sicurezza l’area e trasportato gli ordigni in contrada Fichidindia, in territorio di Catenanuova. Qui avverranno le operazioni di brillamento a cura del IV Reggimento Genio Guastatori di Palermo.

Foto-Fonte: https://catania.meridionews.it/articolo/76563/le-tracce-della-guerra-restituite-dalla-piana-di-catania-granate-e-munizioni-rinvenute-a-motta-santanastasia/

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
e6b8817e-06b6-4b68-ae43-9b9c007d5bd1_1200x500_0.5x0.5_1_crop