Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Fatte esplodere le bombe trovate lungo il rio Redone

Categories: Bonifica perché

Esercito Italiano

Comando Forze Operative Nord di PadovaComando Forze Operative Sud di NapoliComando Truppe Alpine

VareseBresciaComoMilanoLeccoMonza-BrianzaSondrioLodiPaviaBergamoCremonaMantova

K.F.

Sono state fatte esplodere ieri mattina verso le 11 le due bombe da mortaio risalenti alla Seconda guerra mondiale trovate sabato a Ponti in una zona di campagna lungo il rio Redone, vicino a Campuzzo. Il ritrovamento è stato fatto da un residente, Erik Ramazzotti: col suo metal detector cercava reperti. Dopo la segnalazione ai Carabinieri, la zona è stata messa in sicurezza e ieri mattina è stata organizzata l’esplosione in sicurezza col supporto degli artificieri dell’Esercito (10° Reggimento Genio guastatori di CremonaComando Truppe Alpine), «Gli ordigni sono stati fatti brillare in una ex cava dismessa da anni, scelta perché recintata», spiega il sindaco Massimiliano Rossi. Per circa un’ora è stata interrotta la viabilità su strada Monzambano e via San Nicolò. —

Fonte: https://gazzettadimantova.gelocal.it/mantova/cronaca/2021/02/19/news/fatte-esplodere-le-bombe-trovate-lungo-il-rio-redone-1.39929737

È importante ricordare che, in casi analoghi, è fondamentale evitare di avvicinarsi a congegni esplosivi per la loro potenziale pericolosità e informare immediatamente le Forze di Polizia

Valle d’AostaPiemonteLiguriaLombardiaTrentino-Alto AdigeVeneto,

Friuli-Venezia GiuliaEmiliaRomagnaToscanaUmbriaMarcheLazioAbruzzoMolise

CampaniaPugliaBasilicataCalabriaSiciliaSardegna

Foto: Archivio

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
ordigni