Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Esplosione ordigno bellico a Ortona: l’area è ancora interdetta

Categories: Bonifica perché

Esercito Italiano

Comando Forze Operative Nord di PadovaComando Forze Operative Sud di NapoliComando Truppe Alpine

L’AquilaPescaraTeramo

ChietiOrtona-Punta Ferruccio

Questa mattina nella Riserva Regionale di Punta Ferruccio sono arrivati gli artificieri dell’Esercito, (11° Reggimento Genio Guastatori di FoggiaComando Forze Operative Sud di Napoli), insieme ai Carabinieri e alla Croce Rossa, per un sopralluogo e per una valutazione di quanto emerso dopo l’incendio del 9 aprile scorso, innescato proprio dopo l’esplosione accidentale di un colpo di mortaio durante le operazioni di pulizia. L’area è interdetta da un’ordinanza sindacale per cui è assolutamente vietato entrare in quell’area. Le operazioni di bonifica non sono terminate e bisognerà valutare dove far detonatore gli altri ordigni rinvenuti.

Foto-Fonte: https://www.chietitoday.it/attualita/esplosione-ordigno-bellico-ortona-area-interdetta.html

Valle d’AostaPiemonteLiguriaLombardiaTrentino-Alto AdigeVeneto,

Friuli-Venezia GiuliaEmiliaRomagnaToscanaUmbriaMarcheLazioAbruzzo,

MoliseCampaniaPugliaBasilicataCalabriaSiciliaSardegna

Egregi Editori, il portale biografia di una bomba è orientato ad evidenziare i pericoli causati da residuati bellici, ma l’aspetto più importate consiste nel non avere fini di lucro ma solo quello di diffondere la consapevolezza del rischio dei residuati bellici. Chiediamo scusa se preleviamo le foto dei vostri articoli, ma ci servono per contestualizzare le modalità del rinvenimento. Citeremo sempre fonte e autore della foto. Sicuri di una vostra comprensione vi ringraziamo in anticipo.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
278390159_3176781419235588_3148993275501113560_n-2