14305348_10208476938013257_723434049984630207_o

La Cultura e L’Educazione alla Pace

In occasione dell’ottantesima edizione della Fiera del Levante, il 14 settembre si è svolto nel Padiglione del Consiglio Regionale Pugliese il convegno “La Cultura e L’Educazione alla Pace” evento voluto dall’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra e dal suo Dipartimento ordigni inesplosi. La conferenza inizia alle ore 10,00. In sala è presente un vasto numeroso…

119617660_119613652-b56b9fd54a59437683a0067f3dc8dba6_t598

Le mine, la fame, le bombe di Kim Jong-un

In Pakistan, nel distretto del Belucistan a Dera Bugti e precisamente in località Pir Koh un pastore è gravemente ferito mentre conduce al pascolo i suoi animali. In Yemen nel solo territorio di Taʿizz e calcolando esclusivamente il mese di agosto le vittime civili delle mine risultano 11 e tra queste 7 i bambini di cui…

624x468

Le mine di Pinochet

Il 27 Maggio 2016 il Ministro della Difesa cileno, Jose Antonio Gomez Annuncia: << a partire dal 2002 abbiamo rimosso 130.497 mine su un totale di 181,814 posate ai tempi della dittatura ai confini con il Perù>> ovviamente aggiunge chi scrive, al lavoro effettuato dai militari, restano inesplosi ben 50867 ordigni. Anzi, a confermare il…

135344_10151895296315568_158801573_o

Gli operatori di pace in Fiera per raccontare le loro esperienze

di Laura Migliaccio I grandi operatori internazionali di pace saranno alla Fiera del Levante di Bari mercoledì 14 settembre, ospiti del convegno “La cultura e l’educazione alla pace”. L’evento, che partirà alle 10, è organizzato dall’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra con l’obiettivo di raccontare le iniziative di solidarietà promosse da protagonisti della cultura, della scienza e operatori della scuola…

001a-3

Fano, ritrovato ordigno bellico inesploso. L’ANVCG ricorda: «Massima attenzione»

di Matteo Spinelli ROMA – Ancora ordigni inesplosi in Italia. Oggi una bambina di Perugia ha rinvenuto una bomba, all’apparenza perfettamente funzionante, del tipo ad ananas, nel fondale marino a pochi metri dalla riva della spiaggia libera di Sassonia 3 a Fano. La bambina, di nome Gaia, ha consegnato tempestivamente l’ordigno al bagnino ed è stato…

14184415_10208560175334965_253671732817201643_n

“La cultura e l’educazione alla pace”

Le guerre non finiscono quando tacciono le armi. Si protraggono all’infinito, provocando ogni anno migliaia e migliaia di vittime. Gli ordigni bellici inesplosi, di cui i territori rimangono orribilmente disseminati, continuano a uccidere e mutilare, soprattutto i bambini, attratti da questi micidiali oggetti di morte che ai loro occhi appaiono innocui. La bonifica bellica si…

trtworld-nid-177400-fid-210800

Landmine Monitor, vittime di munizioni a grappolo

03/09/2016 Siria– Yemen Landmine Monitor denuncia che nel 2015 le vittime civili delle munizioni a grappolo sono più di 417. Munizioni, continua Landmine, che hanno ucciso in Siria, in Yemen. Tuttavia non dimentichiamo altri teatri di guerra dove munizioni a grappolo o mine di circostanza continuano ad uccidere. Perciò il numero appare del tutto inferiore…

001a-3

ANVCG, pericolo ordigni inesplosi

Ieri, a Sassulo di Monterenzio nel Bolognese, l’esplosione di un ordigno bellico della seconda guerra mondiale ha ucciso due persone. Ad esplodere, secondo i primi accertamenti, sarebbe stato un proiettile da 30 millimetri, un residuato bellico che si trovava nel garage di un’abitazione privata in campagna, che ha ucciso un uomo di 55 anni e una…

image022

La gente, brutta, sporca e cattiva

Mentre le piccole o grandi guerre, quelle mediaticamente note o giornalisticamente meno seguite continuano a spargere orrori inimmaginabili, causando di fatto, la fuga delle popolazioni perseguite da bombe o terrorismo i leader politici europei avvolti da grande confusione alzano nuove muraglia, fili spinati, destinati a bloccare un flusso migratorio di massa in grado di procurare…

Lascia un commento