kids

Yemen, il governo, la pace, la vita e la morte

Nel distretto di Alselw a sud di Ta’izz, in Yemen, cinque bambini trovano la forza di riunirsi per giocare, i loro occhi hanno visto orrori di ogni genere, forse hanno fame e sete, ma oggi desiderano divertirsi. I piccoli non sono a conoscenza che l’inviato ONU per lo Yemen a Sana’a è impegnato in dialoghi…

15203127_10207791180437546_8563976444376478124_n

Conoscere per Ri-Conoscere presso il Liceo Delle Scienze Umane – Economico Sociale- Linguistico G. Bianchi Dottula Bari

In Realtà la conferenza inizia alle ore 10,00 ma alle 9,30 siamo già al Liceo per sistemare locandine raffiguranti Uxo e campagna ANVCG-MIUR, ad accoglierci la Dirigente d’Istituto, prof.ssa Anna Maria Amoruso. Mentre il Dott. Cifarelli colloca i manifesti, entrano le classi che hanno collaborato al progetto curato dalle Professoresse Tiziana Piscietelli e Rosalba Tagliente….

dscn6227

Conoscere per Ri-Conoscere presso la Sala Consigliare del comune di Conversano

Il 23 novembre si è svolta nella Sala Consigliare del Comune di Conversano la Campagna A.N.V.C.G-MIUR, Conoscere per Ri-Conoscere. In sala, docenti e studenti del Liceo San Benedetto e dell’Istituto Carelli-Forlani, numerosissimi gli alunni di quest’ultimo plesso scolastico, ragazzi attenti e concentrati, costantemente pronti a prendere appunti e sempre pronti a porre quesiti appropriati e…

1000

Il pallone bomba, la guerra ai bimbi continua

La notizia è lanciata dall’Agenzia Stampa Adnkronos, in Egitto, al Cairo un bimbo di sei anni trova in strada un pallone da calcio, in realtà è una nuova mina artigianale, il piccolo raccoglie la bomba e con l’intenzione di giocare con i fratelli si avvia in direzione dell’abitazione. Il piccolo, trova un suo coetaneo, il…

15151206_10207728468989799_1814960592_n

Conoscere per Riconoscere ai Licei Albert Einstein e Leonardo Da Vinci di Molfetta

Il 14 novembre inizia la Campagna Conoscere per Ri-Conoscere presso il Liceo Scientifico Albert Einstein di Molfetta ad ospitarci la Dirigente scolastica prof. Margherita Anna Bufi. Il colloquio con gli studenti inizia alle ore 8,00 ad aprire la giornata a tema il prof Angelo Michele Papagallo, i ragazzi ascoltano in silenzio. Il professore presenta l’Associazione,…

161114122552-mosul-demining-children-learn-bomb-safety-exlarge-169

Una speranza e nulla più

Mosul, in Iraq, le granate continuano a produrre distruzioni e dolori. I residenti urlano, pregano, mentre i boati si susseguono incessantemente. In strada i bambini smettono di giocare, fuggono in direzione del proprio destino, ognuno di loro invoca l’aiuto della madre. Schegge e detriti, travolgono molti bimbi. Giungono i soccorsi, le piccole vittime presentano gravissime…

56e19ec9-5f70-4cd1-b5bd-1b750a0a0a80-pazi-mine-1-700x402

La pazienza delle mine

In Bosnia-Erzegovina, località Gornja Tramošnica, Fuad Smajlovic un ventiduenne vede pascolare le sue tre pecore. Fuad è in compagnia di un suo coetaneo. I giovani dialogano, forse di una ragazza, forse di politica o chissà di ciò che potrebbero aver organizzato per il prossimo fine settimana o magari della guerra in Siria, in Iraq. Anche…

bari_nov2016_liceofermi

Campagna nazionale ordigni bellici inesplosi: incontri presso il Liceo Scientifico Statale “Enrico Fermi” e l’I.I.S.S. “Elena di Savoia-Piero Calamandrei” di Bari.

«L’ANVCG onlus (Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra) continua la sua Campagna nazionale nelle scuole dal titolo “Conoscere per riconoscere” incentrata sul pericolo degli ordigni bellici inesplosi, che anche in Italia continuano a mietere vittime, causare incidenti e, nelle migliori delle ipotesi, procurare panico. Sono in programma due date nella Città Metropolitana di Bari, il…

mine-and-uxo-risk-education-mag-sudan-_446x304

Sudan del Sud, ordigni inesplosi

07/11/2016 Sudan del Sud UNMAS conferma che a causa del solo conflitto del 2013 la situazione rischio ordigni inesplosi è tuttora a codice rosso. La Mine Action Service delle Nazioni Unite, nonostante i gravosi impegni di sminamento, profusi sul territorio, l’attuale situazione resta altamente critica: Circa 150 incidenti da mina per mese, ordigni inesplosi sepolti…

reuters1775984_articolo

Siria-Iraq

Il Dott. Pascal Bongard funzionario del Geneva Call, intervistato dal giornale svizzero Le Matin, spiega che sebbene, la lotta alle mine anti uomo sia sempre più intensa, i nuovi ordigni improvvisati, rallentano ogni operazione di bonifica. Infatti questi ordigni a differenza delle mine convenzionali, presentano congegni d’innesco sempre differenti e non sempre controllabili. Daech utilizza…

Lascia un commento