DSCN3732

Una serata a Nervesa della Battaglia

Giungo a Nervesa della Battaglia verso le 18, fra un po’ dovrei incontrare gli organizzatori dell’evento. Oggi 12 novembre 2015 presentiamo  un lavoro editoriale rivolto alle bombe a mano e da fucile tedesche scritto da Nicola Cristofoli, Bruno Marcuzzo ed Alessandro Scarabel. Il testo è stampato da Gaspari Editore. Sistemo l’auto nel parcheggio situato poco…

ordigni-inesplosi-2-822x512

Giulianova, gli ordigni inesplosi il tema di un convegno al Kursaal

di Lino Nazionale Conoscere per riconoscere, per evitare di ferirsi o persino di essere uccisi. I residuati bellici sono stati al centro del dibattito organizzato questa mattina al palazzo Kursaal di Giulianova dallo storico Walter De Berardinis e dall’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra – Dipartimento Ordigni Bellici Inesplosi e che ha visto la partecipazione…

2015_9$largeimg204_Sep_2015_234746533

Follia per follia

Hanvec (Francia) un giardiniere falcia con un tagliaerba una granata risalente alla seconda guerra mondiale. Avrebbe dovuto allertare la gendarmeria, viceversa raccoglie la granata la carica in macchina e la porta direttamente alla caserma di polizia. Ovviamente questo signore oltre a mettere a repentaglio la propria incolumità ha coinvolto nel rischio ogni persona da lui…

20150824_img-20150824-wa0007

Bombe in spiaggia

Non è ancora affievolita la notizia dei bimbi in ferie a Burry Port nel Galles che confondono una mina risalente alla seconda guerra mondiale con una semplice vecchia boa. Quando in rete appare l’ annuncio che a Bredene (Belgio) altri due bimbi armati di paletta e secchiello mentre innalzano al cielo il loro castello di…

crop_3234484

La guerra in spiaggia

Mentre in altre parti del mondo la guerra continua a produrre i suoi orrori in Europa gli ordigni, residuati delle due guerre mondiali quasi divertono. La guerra oggi, dalle nostre parti, se non è attrattiva non fa neanche più notizia. La guerra, il terrorismo, attraverso uccisioni mediaticamente forti  devono far saettare verso l’alto l’audience televisivo,…

200660_135276119874983_123583594377569_202320_6191688_n

Torviscosa il 29 luglio operai appartenenti ad un’associazione temporanea d’imprese trova due bombe risalenti alla prima guerra mondiale. Il cantiere è a pochi metri dal fiume Corno, perciò immaginiamo quanti residuati bellici inesplosi può nascondere quel terreno. Ora per logica qualcuno avrebbe dovuto, per tutelare i lavoratori, i residenti, chiedere all’azienda o chi per lei…

001a

Bambini bombe e mamme

Osnabrück: gruppo di ragazzini entra in un cantiere edile. La giornata lavorativa per i lavoranti è terminata, perciò i ragazzi nonostante i divieti ben visibili e riconoscibili per mezzo della numerosa cartellonistica credono d’essere liberi di curiosare tra scavi, gru e altri mezzi meccanici. Non è audacia, è pura incoscienza. Tuttavia ognuno dei ragazzi è…

001a

Saint-Pierre-lès-Nemours, due bambini rinvengono una granata, il cronista del Le Parisien definisce il rinvenimento “divertente”

27/07/2015 Saint-Pierre-lès-Nemours: Nel parco della città un gruppo di bambini rinviene una granata risalente alla seconda guerra mondiale, a dire della fonte del peso di 400 grammi. Sul posto  giungono immediatamente Vigili del Fuoco, Polizia, artificieri. Tutto bene quello che finisce bene. Unica nota stonata è dell’articolista, del giornalista, del redattore chiamiamolo come vogliamo il…

f584543e-2212-11e5-8059-afaca243c4d4_web_scale_0.7154213_0.7154213__

Il magnete, la bomba e la follia

Lommel: due minorenni, tra l’altro compagni di scuola, armati di magnete a loro modo pescano nel canale Bocholt-Herentals ferrame e ordigni bellici. I due incoscienti Venerdì 3-7-2015 agguantano con la potente calamita due ordigni risalenti alla seconda guerra mondiale. Ovviamente la vicenda non sfugge alla polizia che in attesa del nucleo EOD sequestra ai ragazzi…

001a

La monotonia dei folli

Guerre su guerre che coinvolgono gran parte dei Paesi africani, asiatici, Medio Oriente, ma anche in Europa, vedi Cecenia, Ucraina. Altro punto caldo, molto caldo è la Colombia. Guerre che la popolazione civile non comprende, gente che vede piovere dal cielo colpi da mortaio, esplosioni che distruggono interi nuclei famigliari. Ma è la guerra, si,…

Lascia un commento