Iraqi Army soldiers inspect a suicide car bomb in a neighborhood recently liberated from Islamic State militants on the eastern side of Mosul, Iraq, Sunday, Jan. 8, 2017. (AP Photo/ Khalid Mohammed)

Iraqi troops enter Mossul

10/01/2017 Iraq, Mosul Le truppe irachene entrano a Mosul hanno superando il fiume Tigri che attraversa il centro della città. Il Generale Abdul-Amir Rashid Yar Allah dichiara che unità speciali dell’Esercito già controllano uno dei cinque ponti della città che non rappresentano più target per velivoli bombardieri. Il Primo Ministro Haider al-Abadi ai media conferma…

15895278_383488978709838_5033912148241537779_n

Truces in Syria and Ucraina, disobedient mines that kill or damage

In Siria la guerriglia continua, Idlib o meglio la zona di Al-Fouaa (Al-Fu’ah), è vittima di più esplosioni di ordigni sparati da città limitrofe. Stesse ore a Sukkari (Aleppo), un bambino è ferito dall’esplosione di una mina. In A’zaz 27 civili muoiono colpiti dall’esplosione di un’autobomba. In un affollato mercato di A’zaz un camion bomba…

2012_syria_crd_presser

Guerra, mine, attentati

08/01/2017 Pakistan, Belucistan, Sibi Abdul Rehman e Abdul Jabbar a bordo di una moto giungono nei pressi di Chattar, il piccolo mezzo, pressa una mina posata tra ciglio strada e carreggiata. L’ordigno esplode e proietta le sue schegge sui corpi dei due amici. Le ferite subite da Rehman non lasciano scampo, muore dilaniato, Jabbar in…

1b3c3fea689aa97e6afba73ae47387e4-690-460-y

Syria, the truce

Siria 07/01/2017 Bombardamenti aerei su Raqqa, uccidono quattro civili. In località Salok una mina uccide un residente. In Damasco proseguono scontri armati tra forze governative e ribelli. Ad Idlib, area Ein al-Baida, un ordigno inesploso dilania un 18enne. In Jableh ed altre località continuano attentati (autobombe), 11 civili morti, 35 feriti. ad Aleppo gli sfollati…

i

Madimbo, lavora in giardino ed ferita dall’esplosione di una mina

06/01/2017 Sudafrica, Limpopo, Madimbo Madimbo una cittadina confinante a nord con lo Zimbabwe, ad est con il Mozambico ad ovest con Repubblica del Botswana. Una donna, residente a Gumbu, raccoglie erbe varie dal cortile di casa, non distante da una vecchia base militare. Mentre la donna è affaccendata nell’orto domestico, sollecita una mina che esplodendo…

627810678-620x330

Siria, negoziati di pace, bombardamenti, le mine

05/01/2017 Siria, Mentre continuano i bombardamenti aerei sulle città siriane, (Hama ed Homs) tra le macerie di Aleppo l’esplosione di una mina improvvisata uccide una donna ed un bambino. A Damasco i ribelli annunciano di voler boicottare i preparativi dei negoziati di pace previsti in questo mese in Kazakistan. Syria, peace negotiation, bombings, mines While…

i

Mouzaia, esplode ordigno, vittime otto bambini, un morto sette feriti

04/01/2017 Algeria, Blida, Aïn Romana In località Rayhan, otto bambini giocano, spiega la fonte, giocano tra campi e stradine, immaginiamo noi, e mentre il gruppo gioca, esplode una bomba. Una bomba risalente al periodo coloniale? O altro Ordigno? Per il momento non abbiamo notizie in grado di specificare la tipologia della mina che uccide un…

bargu

La famiglia di Habib

Nel territorio di Sbeitla, città connessa al Governatorato di Kasserine (Tunisia) e più precisamente in località Mount Sammama, Habib, un mandriano è seduto ad un masso, osserva pascolare i suoi animali. È mattina, l’uomo appare pensieroso e triste, il luogo che vede è stato rifugio di terroristi algerini e tunisini. Ma il pastore non a…

image-6783754

Veghel, la pesca con magnete

27/12/2016 Olanda, Brabante Settentrionale, Veghel Veghel è città nota ai lettori di biografiadiunabomba, a causa della pesca ai residuati bellici per mezzo del magnete. Quanto spazio abbiamo dedicato all’assurdo comportamento, abbiamo scritto commenti seri, ironici, talvolta sferzanti ed impetuosi. Certo nessuno pretende che il portale web succitato raggiunga la città di Veghel e che sia…

gluck-al-alam-camp-tikritimg_3276

Hawla e Aisha

27/12/2016 L’UNHCR segnala che dal campo profughi di Hawija (Iraq), che accoglie più di 60.000 persone, quasi i due terzi dei rifugiati sono già scappati via a causa di numerose azioni militari atte a contrastare azioni eversive. Le famiglie fuggono ben sapendo di affrontare il fuoco dei cecchini e le migliaia di mine posate dai terroristi. Tra…

Lascia un commento