15151206_10207728468989799_1814960592_n

Conoscere per Riconoscere ai Licei Albert Einstein e Leonardo Da Vinci di Molfetta

Il 14 novembre inizia la Campagna Conoscere per Ri-Conoscere presso il Liceo Scientifico Albert Einstein di Molfetta ad ospitarci la Dirigente scolastica prof. Margherita Anna Bufi. Il colloquio con gli studenti inizia alle ore 8,00 ad aprire la giornata a tema il prof Angelo Michele Papagallo, i ragazzi ascoltano in silenzio. Il professore presenta l’Associazione,…

161114122552-mosul-demining-children-learn-bomb-safety-exlarge-169

Una speranza e nulla più

Mosul, in Iraq, le granate continuano a produrre distruzioni e dolori. I residenti urlano, pregano, mentre i boati si susseguono incessantemente. In strada i bambini smettono di giocare, fuggono in direzione del proprio destino, ognuno di loro invoca l’aiuto della madre. Schegge e detriti, travolgono molti bimbi. Giungono i soccorsi, le piccole vittime presentano gravissime…

56e19ec9-5f70-4cd1-b5bd-1b750a0a0a80-pazi-mine-1-700x402

La pazienza delle mine

In Bosnia-Erzegovina, località Gornja Tramošnica, Fuad Smajlovic un ventiduenne vede pascolare le sue tre pecore. Fuad è in compagnia di un suo coetaneo. I giovani dialogano, forse di una ragazza, forse di politica o chissà di ciò che potrebbero aver organizzato per il prossimo fine settimana o magari della guerra in Siria, in Iraq. Anche…

bari_nov2016_liceofermi

Campagna nazionale ordigni bellici inesplosi: incontri presso il Liceo Scientifico Statale “Enrico Fermi” e l’I.I.S.S. “Elena di Savoia-Piero Calamandrei” di Bari.

«L’ANVCG onlus (Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra) continua la sua Campagna nazionale nelle scuole dal titolo “Conoscere per riconoscere” incentrata sul pericolo degli ordigni bellici inesplosi, che anche in Italia continuano a mietere vittime, causare incidenti e, nelle migliori delle ipotesi, procurare panico. Sono in programma due date nella Città Metropolitana di Bari, il…

mine-and-uxo-risk-education-mag-sudan-_446x304

Sudan del Sud, ordigni inesplosi

07/11/2016 Sudan del Sud UNMAS conferma che a causa del solo conflitto del 2013 la situazione rischio ordigni inesplosi è tuttora a codice rosso. La Mine Action Service delle Nazioni Unite, nonostante i gravosi impegni di sminamento, profusi sul territorio, l’attuale situazione resta altamente critica: Circa 150 incidenti da mina per mese, ordigni inesplosi sepolti…

reuters1775984_articolo

Siria-Iraq

Il Dott. Pascal Bongard funzionario del Geneva Call, intervistato dal giornale svizzero Le Matin, spiega che sebbene, la lotta alle mine anti uomo sia sempre più intensa, i nuovi ordigni improvvisati, rallentano ogni operazione di bonifica. Infatti questi ordigni a differenza delle mine convenzionali, presentano congegni d’innesco sempre differenti e non sempre controllabili. Daech utilizza…

001a-3

Sembrava un gioco, ma era una bomba

Accade in Ruanda nel Distretto di Nyagatare, nel territorio di Karangazi. Cinque pastori, un 30enne e quattro adolescenti tra cui tre fratelli e due amici, mentre osservano gli animali pascolare, chiacchierano fra loro. Ad un tratto uno dei cinque nota posato al suolo un ordigno inesploso. I pastori: Manasse il trentenne, Dany il fratello 12…

07_lefo

Il rientro

Avventurarsi nel Borno in Nigeria su quel mezzo che riconduce a casa, gli sfollati già immaginano, non di riprendere una vita “normale”, ma quantomeno di ritrovare tra le mura domestiche affetti obliati da anni di guerra e dal terrore da cui sono fuggiti: Boko Haram. Il camion parte da Maiduguri di mattina, e secondo i…

teaching-local-children-about-uxo

Aidil, il ragazzo che voleva distruggere la bomba

Rubiyah Gani, un filippino di 12 anni è in casa a Tabuan-Lasa (Basilan), consuma la sua frugale colazione mattutina, la madre è già indaffarata a svolgere le quotidiane faccende domestiche, il padre è in città per ragioni commerciali. Rubiyah si sposta nel giardino, non è recintato, ma s’interseca con la spiaggia del luogo. Alman Abdu…

14680622_946042048835712_2452455579586965864_n

Conoscere per Ri-Conoscere: incontro presso l’I.I.S.S. “A. Vespucci” di Molfetta (BA).

L’ANVCG onlus (Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra) continua la sua Campagna nazionale nelle scuole dal titolo “Conoscere per riconoscere” incentrata sul pericolo degli ordigni bellici inesplosi, che anche in Italia continuano a causare incidenti. È in programma una data nella città di Molfetta (Area Metropolitana di Bari) con le scolaresche dell’Istituto di Istruzione Secondaria…

Lascia un commento