Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

News

Ognuno recita il proprio ruolo, immerso in quella divina sensazione di devozione allo scopo comune: la realizzazione di un'opera d'arte, che anche la bonifica bellica sa idealizzare.

Due bombe della guerra abbandonate in un campo a Roncoferraro

Categories: Bonifica perché

Esercito Italiano

Comando Forze Operative Nord di PadovaComando Forze Operative Sud di NapoliComando Truppe Alpine

VareseBresciaComoMilanoLeccoMonza-BrianzaSondrioLodiPaviaBergamoCremonaBergamo

MantovaRoncoferraro

R.C.

Due bombe della Seconda guerra Mondiale sono state trovate in un terreno alle porte di Roncoferraro. I due reperti bellici sono stati notati domenica pomeriggio dai proprietari di una corte agricola di stradello Frassinara, vicino alla strada per Nosedole. Erano in due sacchetti di carta chiusi: sembra che qualcuno abbia voluto liberarsene senza avere noie burocratiche o essere sottoposto a domande scomode. I proprietari della corte, invece, dopo aver verificato il contenuto dei sacchetti, hanno avvisato i carabinieri di Roncoferraro. Le verifiche hanno confermato la prima ipotesi: si trattava proprio di residuati bellici. Sono già stati allertati gli artificieri (10° Reggimento Genio guastatori di CremonaComando Truppe Alpine) che procederanno alle manovre per farle brillare. Li dovranno rimuovere, caricare su un apposito mezzo e quindi trasportare in luogo aperto, in campagna, dove saranno fatti brillare. Nel frattempo l’area è stata transennata per sicurezza.

Non è certo la prima volta che vengono trovati ordigni nella zona di Roncoferraro.

Dieci anni fa altri due ordigni esplosivi risalenti alla Seconda guerra mondiale erano stati rinvenuti sotto il marciapiede davanti alle scuole elementari di Barbasso, durante alcuni lavori di scavo della Telecom. Tutti i centoventi bambini erano stati fatti evacuare. Il ritrovamento era stato fatto da una ditta che stava lavorando in paese per conto di Telecom. La ruspa, mentre scavava sotto un tombino vicino alla scuola, aveva rinvenuto i due ordigni, bombe che venivano rilasciate dagli aerei durante il conflitto di ottant’anni fa: forma affusolata, lunghezza di circa un metro. Chiaramente i lavori erano stati fermati ed era partito subito l’allarme.

Foto-Fonte: https://gazzettadimantova.gelocal.it/mantova/cronaca/2021/02/16/news/due-bombe-della-guerra-abbandonate-in-un-campo-l-area-viene-transennata-1.39909953

È importante ricordare che, in casi analoghi, è fondamentale evitare di avvicinarsi a congegni esplosivi per la loro potenziale pericolosità e informare immediatamente le Forze di Polizia

Valle d’AostaPiemonteLiguriaLombardiaTrentino-Alto AdigeVeneto,

Friuli-Venezia GiuliaEmiliaRomagnaToscanaUmbriaMarcheLazioAbruzzoMolise

CampaniaPugliaBasilicataCalabriaSiciliaSardegna

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
bomberoncoferraro